Xylella: interventi obbligatori da effettuarsi anche a Fasano

di Redazione Go Fasano venerdì, 14 aprile 2017 ore 06:51

Entro il 30 aprile

FASANO - Entro domenica 30 aprile gli agricoltori o i semplici cittadini proprietari di ulivi devono effettuare alcuni interventi obbligatori sui propri alberi, per difenderli dal possibile attacco del batterio Xylella fastidiosa.
 
 Anche Fasano rientra nella zona “cuscinetto”, quella a ridosso delle zone infette, e, dunque, agricoltori e cittadini proprietari di uliveti hanno l’obbligo stabilito dalla Regione Puglia nel dicembre scorso di intervenire.
 
 «Mi appello ad operatori del settore, agricoltori ed a quanti possiedono alberi di ulivo affinché si attengano scrupolosamente a quanto previsto in materia di lotta alla Xylella – afferma Gianluca Cisternino, assessore comunale all’Agricoltura -; la coltivazione degli ulivi e la conseguente attività di produzione olearia sono un elemento fondamentale di ricchezza per la nostra economia cittadina, oltre a rappresentare un biglietto da visita importante per attrattiva turistica. Dunque, gli interventi da effettuarsi sugli ulivi non solo sono obbligatori – sottolinea l’assessore Cisternino - ma, e questo è quello cui dobbiamo tenere, costituiscono la necessaria difesa del nostro meraviglioso, tradizionale e storico patrimonio arboreo e paesaggistico che tutti ci invidiano nel mondo».
 
Il territorio di Fasano incluso nella zona “cuscinetto” e, dunque, sul quale è obbligatorio effettuare appositi interventi, si estende urbanisticamente dal foglio 9 al foglio 14, il foglio 72, dal foglio 81 all’83, i fogli 95 e 96, dal foglio 99 al 102 e dal 124 al 127, ed inoltre il foglio 80 con la esclusione (per quest’ultimo foglio) delle particelle 47, 49, 406, 407 e 410.
 
Per agricoltori o cittadini proprietari di ulivi nelle aree di Fasano indicate è obbligatorio eseguire la potatura ordinaria delle piante ogni due anni, nonché l’eliminazione annuale di polloni e succhioni ed il controllo meccanico degli stadi giovanili dei vettori, nei terreni agricoli, extra-agricoli e nelle aree urbane, attraverso le lavorazioni superficiali del terreno o trinciatura ed interramento della vegetazione spontanea. Questo tipo di contrasto al vettore verrà sottoposto a controlli da parte delle autorità competenti entro il prossimo 15 giugno.
 
L’Amministrazione comunale, inoltre, attraverso un manifesto affisso nei punti principali del territorio, ricorda che altri adempimenti riguardano gli interventi fitosanitari nei confronti dei parassiti dell’olivo e in particolare per il controllo del rodilegno, della tignola, della mosca delle olive e della margaronia con insetticidi autorizzati che hanno efficacia anche nei confronti della “sputacchina”. Inoltre, in caso di acquisto di alcune specie di nuove piante è obbligatorio che le stesse siano accompagnate dal passaporto delle piante. A questi obblighi relativi alla lavorazione superficiale del terreno ed agli interventi fitosanitari contro il vettore sono interessati anche i titolari delle stazioni di servizio ubicate sulle strade statali e interprovinciali. In ogni caso, per ulteriori informazioni in materia si potrà consultare il sito internet www.emergenzaxylella.it dal quale reperire anche i recapiti per contattare i funzionari regionali addetti al settore.
 
Tempo stimato di lettura: 30’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Non resta che unire la nostra indignazione e la nostra rabbia a quelle del Sindaco giustamente sempre più scoraggiato,ma che non demorde per...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    Non c'è dubbio che queste iniziative sono lodevoli e fanno onore a chi le compie,ma speriamo anche che questi frequenti impegni civici, in...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!