Residenti stagionali inviano petizione al sindaco Zaccaria

di Redazione Go Fasano venerdì, 16 giugno 2017 ore 07:40

Per segnalare la loro contrarietà alla apposizione di paletti in una strada di Torre Canne

TORRE CANNE – Oltre 40 residenti stagionali a Torre Canne hanno inviato nei giorni scorsi una petizione al sindaco di Fasano Francesco Zaccaria per segnalare la loro contrarietà alla “apposizione di paletti delimitanti un percorso pedonale in via Medaglia D’oro Vincenzo Potenza, lungo il lato dell’Hotel Eden”. 
 
È bene precisare che si tratta, comunque, di una apposizione regolarmente autorizzata dal dirigente della Polizia locale, il maggiore Fernando Virgilio. L’autorizzazione, non di tipo stagionale ma  valida fino al 31 maggio 2022, reca la seguente motivazione:  “considerato che la strada su cui affaccia è priva di marciapiede e tenuto conto del flusso dei fruitori dell’albergo per raggiungere la spiaggia”.
 
 Nella petizione i firmatari “osservano e denunciano” che “l’infissione stabile di paletti  sulla strada pubblica  per delimitare un percorso pedonale costituisce vera e propria opera  edilizia, da assentire nei modi di rito previo parere  del Comando di Polizia Municipale (o comunque si chiami) per la viabilità. L’intervento diretto, della Polizia municipale, con addetti del Comune, è invece riservato all’apposizione di transenne e dissuasori per delimitare aree e  percorsi in situazioni temporanee, quali  manifestazioni pubbliche, fiere, mercati ecc.  Per ogni altra fattispecie occorre l’assenso dell’Ufficio tecnico comunale (sezione urbanistica o lavori pubblici a seconda dell’organizzazione amministrativa del Comune) ed il titolo abilitativo necessario all’esecuzione di quell’opera (almeno SCIA -Segnalazione Certificata di Inizio di Attività- con l’assunzione della direzione dei lavori da parte di tecnico abilitato)”.
 
Secondo i firmatari della petizione “appare perciò strana l’autorizzazione rilasciata direttamente dalla detta Direzione di Polizia Locale, fatte salve eventuali deleghe speciali che  codesto Comune  le abbia attribuito e la cui regolarità procedurale andrebbe comunque  accertata” e “che la suddetta strada è sempre stata priva di marciapiede come la maggior parte delle strade di Torre Canne, senza che questo abbia mai causato situazioni di grave disagio e di pericolo a chi frequenta abitualmente quei luoghi e vi dimora in estate. Né alcuno dell’amministrazione comunale o della predetta Direzione si era mai posto tale problema in tutta Torre Canne,  prima che ci pensasse la nuova gestione dell’albergo prontamente esaudita nella ingiustificata richiesta”. 
 
 I firmatari della petizione segnalano che il contesto urbano è “già congestionato e privo di adeguate aree di parcheggio” e “che proprio la mancanza di aree di parcheggio rende intollerabile per i residenti della zona la privazione -e privatizzazione di fatto!-  anche di quella pur modesta disponibilità. Tanto più che l’apposizione dei detti paletti oltre a impedire  il parcheggio su quel lato della strada  rende anche difficoltoso l’accesso con le auto nei cortili private  di due abitazioni antistanti.  Tale difficoltà di parcheggio “invita” anche i più indisciplinati a parcheggiare  a ridosso della svolta da  via Brindisi,  con maggiori problemi alla già difficile circolazione veicolare”.
 
Per queste e per una serie di altre ragioni i firmatari della petizione  invitato il sindaco Zaccaria “a revocare con la massima urgenza la suddetta impropria  autorizzazione, ripristinando le preesistenti condizioni di viabilità e di parcheggio in via Medaglia  D’Oro Vincenzo Potenza”.
 
Inoltre i firmatari “auspicano anche la realizzazione di un capiente parcheggio in  questa zona di Torre Canne a disposizione dei bagnanti pendolari che qui si riversano,   essendo questo l’unico accesso veicolare  al mare fino all’ex Capinera. Afflusso giornaliero e sosta  selvaggia che determina enorme disagio ai residenti”.
 
Tempo stimato di lettura: 1’ 20’’

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Credevo di essere stato solo a spendere qualche parola per una diversa attenzione a difendere l'ambiente e il decoro urbano che impattano...

    Mostra articolo
  • passiatore giovanna

    Occorre fare qualcosa per educare i cittadini. Altro fenomeno degradente è quello degli escrementi degli animali per tutta la città, soprattutto in...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!