Importante riconoscimento per la Masseria Capece di Fasano

di Redazione Go Fasano venerdì, 27 ottobre 2017 ore 07:33

Il riconoscimento è stato assegnato da parte dei Club per l'Unesco.

FASANO- La masseria “Capece” sita nell’agro di Fasano, ha ottenuto un importante riconoscimento nell’ambito del Concorso Internazionale "La Fabbrica nel Paesaggio”.

I Club Unesco italiani, si sono riuniti sabato 21 ottobre nella splendida cornice di Palazzo Trinci a Foligno, in Umbria, per il conferimento dei premi e riconoscimenti nell’ambito del Concorso internazionale “La Fabbrica nel Paesaggio” promosso dal Club per l’Unesco di Foligno e Valle del Clitunno. Si tratta di un concorso nato per premiare imprenditori, amministrazioni ed istituzioni che hanno attivato iniziative e progetti dimostrando una particolare sensibilità nei confronti del paesaggio. 

Il concorso, giunto alla ottava edizione, è stato articolato in due sezioni. La prima riservata ad imprenditori che hanno realizzato o ristrutturato la sede della propria attività con particolare attenzione all’ambiente e al paesaggio. L’altra ha riguardato amministrazioni ed istituzioni che abbiano promosso, attuato o ristrutturato opere di utilità pubblica e sociale nel campo della pianificazione e gestione del territorio.

Tra i casi di eccellenza in Italia figura la masseria Capece, ricadente tra l’agro di Fasano e Cisternino ai piedi della scarpata murgiana e che opera in sintonia con il Parco Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo, con i suoi oliveti monumentali, aranceti, un frantoio ottocentesco, le stalle tutti imbiancati a latte di calce immersa in un paesaggio incantato tra i boschi delle pendici delle Murge e la piana olivetata che staglia sino al mare. Una masseria autentica e multifunzionale che conserva la sua funzione agricola integrandola con l’accoglienza. Un piccolo pezzo di paradiso che caratterizza le aree rurali dell’agro di Fasano rimasto intatto nei secoli, e che ha fatto da cornice a tanti eventi e iniziative prestigiose, come il Festival dei Sensi e che vanno alla ricerca di questi posti ancora incontaminati.

La giuria composta da componenti del Ministero dei Beni e attività culturali e del turismo – Sezione UNESCO, dall’Osservatorio Europeo del Paesaggio, dall’ICOMOS il Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti, organo consultivo dell’UNESCO ha assegnato la Menzione speciale del Premio alla masseria Capece con questa motivazione "per la generosa e ben determinata scelta della proprietà di conservare unitamente la storicità e la bellezza del sito, anche se ciò ha comportato la rinuncia a trarre maggiori utili dai propri terreni. Per aver curato in modo ineccepibile il frantoio ottocentesco con i suoi macchinari ed aver attuato un ottimo restauro architettonico; inoltre per aver previsto, accanto a quelle agrituristiche, funzioni e iniziative qualificate".

La cerimonia si è svolta alla presenza delle più alte cariche istituzionali con il saluto iniziale del Sottosegretario del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo Anna Borletti Dell’Acqua Buitoni, a cui è seguito quello della coordinatrice del premio Gabriella Righi del Club per l’Unesco di Foligno, la presidente nazionale dei Club e Centri per l’Unesco Mariapaola Azzario. Presenti alla cerimonia di premiazione la prof.ssa Teresa Nacci in rappresentanza del Club per l’Unesco di Brindisi, l’ing. Francesco Romito e la dott.ssa Fulvia Romito di masseria Capece e il direttore del Parco Gianfranco Ciola.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente del Parco on. Enzo Lavarra: “Ennesima prestigiosa conferma della positiva integrazione fra pubblico e privato nella valorizzazione del territorio. Ovvero nella tutela del paesaggio in un’ottica di economia produttiva sostenibile che conferisce valore aggiunto all’imprenditoria agroambientale. Il nostro più vive apprezzamento per Masseria Capece e i suoi titolari nella conferma della più ampia disponibilità a sviluppare collaborazioni nella prospettiva di rafforzare una rete territoriale chi scommette su questa nuova dimensione dello sviluppo”.

 

Tempo stimato di lettura: 30''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È rimasta bloccata al Senato perchè non si riuscì a valutare l'ora giusta che doveva stabilire quando si poteva premere il grilletto e chi doveva...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    L'ultimo ostacolo è stato superato.Ormai la partecipazione,la decisione,la volontà popolare diventano sempre meno determinanti per eleggere i...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!