Adultizzazione delle bambine al centro di un incontro a Fasano

di Redazione Go Fasano giovedì, 9 novembre 2017 ore 06:47

L’incontro rientra nel calendario d’incontri “Sui generis: spunti di democrazia inclusiva”

FASANO- “Piccole donne (non) crescono: l’adultizzazione delle bambine tra modelli genitoriali e influenze sociali” è il tema dell’incontro pubblico che si terrà domani, venerdì 10 novembre, alle ore 18 nella Sala di rappresentanza del Palazzo municipale di Fasano.

Organizzato dal Comune (assessorati alla Cultura ed alle Pari opportunità), all’incontro relazionerà Valeria Rossini, ricercatrice in Pedagogia generale e sociale al dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università di Bari. L’appuntamento verrà introdotto dalle assessore Annarita Angelini (Cultura) e Cinzia Caroli (Pari opportunità) e rientra nel calendario d’incontri “Sui generis: spunti di democrazia inclusiva” promosso dall’Amministrazione comunale di Fasano lo scorso anno.

«Il tema di questo sesto appuntamento pubblico di “Sui generis” non è casuale – spiega l’assessora Caroli – giacché costituisce una delle tematiche proposte, per un dibattito, dagli stessi cittadini in occasione del primo incontro dello scorso anno quando, assieme alla collega Annarita Angelini, decidemmo di distribuire al pubblico presente una scheda sulla quale indicare un tema che sarebbe diventato centrale in uno degli incontri che avremmo organizzato successivamente. Questo dell’adultizzazione delle bambine è stato indicato in parecchie schede – sottolinea Cinzia Caroli - segno della sua drammatica attualità». Anche per l’assessora Angelini «il fenomeno dell’adultizzazione delle bambine è un dato di fatto serio su cui noi adulti dobbiamo interrogarci. Queste bambine (anche piccolissime, ai loro primi passi) truccate ed educate a movenze accattivanti sulle passerelle della moda per l’infanzia, come fossero donne adulte, vengono confuse, e perdono la loro identità di bambine. A queste, come a tutti gli altri bambini che vengono adultizzati - sottolinea l'assessora Angelini - abbiamo l’obbligo di ridare il diritto naturale ad essere bambini e a farlo rispettare».

La relatrice dell’incontro di venerdì, dal canto suo, afferma che «l'infanzia è una categoria sociale al centro di processi ambivalenti, tra mitizzazione e incuria. Sempre più spesso – sottolinea Valeria Rossini - i bambini sono privati della loro infanzia e obbligati a crescere in fretta. L'adultizzazione dei bambini è un fenomeno preoccupante che si esprime in diverse forme» che la relatrice svilupperà proprio nell’appuntamento del 10 novembre a Palazzo di Città.         

Tempo stimato di lettura: 30''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È rimasta bloccata al Senato perchè non si riuscì a valutare l'ora giusta che doveva stabilire quando si poteva premere il grilletto e chi doveva...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    L'ultimo ostacolo è stato superato.Ormai la partecipazione,la decisione,la volontà popolare diventano sempre meno determinanti per eleggere i...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!