Insidie stradali: a quasi cinque anni dall’incidente chiede i danni al Comune di Fasano

di Redazione Go Fasano lunedì, 19 febbraio 2018 ore 09:20

Ennesima richiesta di risarcimento danni per la quale il Comune si difenderà in giudizio

FASANO – Le insidie stradali continuano ad insidiare,  è proprio il caso di dirlo, l’Amministrazione comunale di Fasano costretta a difendersi, quasi all’ordine del giorno, da richieste di risarcimento danni avanzate da pedoni, ciclisti, motociclisti ed automobilisti.
 
A Fasano, però, c’è chi si ricorda di chiedere i danni al Comune anche dopo diversi anni dall’accaduto. Quasi al termine del periodo previsto per legge per richiedere un risarcimento di danno.
 
È il caso di un cittadino che lo scorso 31 gennaio 2018 ha citato il Comune di Fasano innanzi al Tribunale di Brindisi chiedendone la condanna “al pagamento, in proprio favore, della complessiva somma di € 16.569,39, oltre rivalutazione e interessi legali, a titolo di risarcimento di tutti i danni subiti in occasione del sinistro occorsogli in data 2 ottobre 2013, nel centro abitato di Fasano, allorquando percorrendo Via Nazionale dei Trulli, angolo Via Unità d’Italia, in sella alla propria bicicletta, finiva con la ruota anteriore tra le griglie asseritamente sconnesse di una grata, cadendo rovinosamente al suolo”.
 
Al di là delle prerogative e dei sacrosanti diritti di un cittadino che ha subito un danno a seguito di un episodio sul quale,  comunque, sarà il Tribunale a stabilire eventuali responsabilità e a riconoscere eventuali danni, resta il fatto che chiedere un risarcimento per danni subiti, per un importo anche abbastanza consistente, a quasi cinque anni dall’accaduto, rende il tutto più complicato ai fini della ricostruzione dei fatti e dell'accertamento delle responsabilità.
 
Il Comune dal canto suo “rilevato che l’atto di citazione si fonda su elementi e deduzioni di fatto e di diritto che, allo stato, nell’interesse del Comune di Fasano, è opportuno accertare e contrastare in sede giudiziale” si è costituito in giudizio conferendo al dirigente l’Avvocatura Comunale, avv. Ottavio Carparelli, l’incarico di tutelare e difendere le ragioni e gli interessi dell’ente.
 
Tempo stimato di lettura: 20’’

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Ci ritroviamo sempre di fronte a immagini che ci regalano spettacoli di vandalismo che non vorremmo più vedere.Sarà ormai la malattia della nostra...

    Mostra articolo