Sospetti pidocchi nelle scuole: “Nessun allarme a Fasano”

di Redazione Go Fasano domenica, 18 marzo 2018 ore 06:00
È quanto chiarisce l’assessore alla pubblica istruzione Cinzia Caroli
 

FASANO -  Non c’è alcun allarme pidocchi nelle scuole fasanese. È quanto chiarisce in una nota l’assessore comunale alla pubblica istruzione, Cinzia Caroli, con riferimento a quanto denunciato nei giorni scorsi da genitori e dai consiglieri comunali di opposizione Maria Rosaria Olive,  Laura De Mola e Lello Di Bari.
 
“Con riferimento alla denuncia presentata da alcuni consiglieri di opposizione in relazione alla mancata disinfestazione e sanificazione di tutte le scuole interessate dalla consultazione elettorale del 4 marzo 2018 – chiarisce l’assessore Cinzia Caroli -, ma soprattutto con riferimento alla correlazione paventata tra la mancanza di pulizia degli ambienti e l’insorgenza diffusa di pediculosi tra i minori, si intende offrire delle chiarificazioni. Alla luce di un confronto con i dirigenti scolastici interessati dall’istallazione dei seggi elettorali emergeva un’informazione del tutto dissonante rispetto ai casi di pediculosi, anzi, i dirigenti scolastici (dopo aver sentito le funzioni strumentali) ci hanno comunicato che nonostante il periodo sia normalmente interessato dall’insorgenza di casi di pediculosi (clima caldo ed umido) quest’anno paradossalmente si è praticamente vicini allo zero. Dunque – prosegue l’assessore alla pubblica istruzione -, già questo dato contrasta con quanto dichiarato dai consiglieri Olive, De Mola e Di Bari in merito alla diffusa insorgenza di pediculosi, elemento peraltro ripreso dalla stampa e assolutamente privo di fondamento rispetto ai dati che ci pervengono dai dirigenti scolastici che sono stati ascoltati in mattinata.
 
Va inoltre messa in evidenza - continua la nota - che la stessa correlazione paventata tra mancanza di sanificazione degli ambienti e insorgenza di casi di pediculosi appare altresì del tutto infondata: infatti la trasmissione dei pidocchi avviene per contatto (questi non saltano e non volano e non resistono negli ambienti senza la possibilità di attecchire sul corpo umano), non solo, ma  il parassita al di fuori del cuoio capelluto sopravvive solo poche ore, infatti le uova che si trovano ad una temperatura inferiore a quella cutanea non riescono ad aprirsi. Non c’è dunque correlazione diretta tra igiene e diffusione dei parassiti. Le ricerche ci attestano che il pediculus capitis non è segno di cattiva igiene in quanto ubiquitario e diffuso in tutti gli strati sociali della popolazione indistintamente. Inoltre esso non è un possibile vettore di microrganismi patogeni.
 
In sintesi – evidenzia ancora Cinzia Caroli - si rimarca il fatto che nelle scuole di Fasano non si registra assolutamente una diffusione di casi di pediculosi come si vuole far intendere. Non vi è dunque alcun allarme e riteniamo quantomeno scorretto provocare nelle famiglie allarmismi inutili, ingiustificati e soprattutto non fondati su dati reali. Invitiamo tutti a collaborare per promuovere una corretta informazione, accedendo alle fonti e assicurandosi, con dati alla mano, che quanto si comunica corrisponda al vero.
 
Ci si rammarica soprattutto del fatto che affermazioni come quelle comunicate dai tre consiglieri citati e poi riportate dai giornali possano creare confusione nella gente e soprattutto allarme nei genitori. Ci auguriamo che d’ora innanzi – conclude l’assessore Caroli -, specialmente su questioni che riguardano i bambini e le loro famiglie, si proceda con un atteggiamento più attento e soprattutto più responsabile”.
 
Tempo stimato di lettura: 1’ 20’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Vinci Franco

    Praticamente la ss 172 parte dall' agip e nn da dopo patronelli per l'anas e le istituzioni varie, quella strada nn viene messa in...

    Mostra articolo