Rifacimento di via Roma, ecco perché sono scomparse le "chianche"

di Redazione Go Fasano giovedì, 5 aprile 2018 ore 05:50

L'intervento si è reso necessario in corso d'opera LE FOTO

FASANO - In questi giorni si stanno ultimando i lavori di rifacimento dell'asfalto della principale arteria della città, via Roma, e nei giorni scorsi ci è stato più volte segnalato che in un tratto della strada (quello che va dal civico 107 al civico 203) è "scomparso" il basolato (le "chianche") che prima divideva il vecchio asfalto dal marciapiede. Il bitume in quel tratto (sulla destra, procedendo in direzione Monopoli) è stato livellato, in realtà, per un motivo ben preciso. In quel punto di via Roma la carreggiata si restringe e negli anni scorsi è più volte accaduto che al passaggio di automezzi pesanti costretti a viaggiare molto più vicino al marciapiede per permettere il passaggio delle auto nel senso opposto, le grandi ruote rompessero l'asfalto proprio nel punto di contatto tra lo stesso ed il basolato: questo dovuto al fatto che nel punto di congiunzione dei due diversi materiali si creava un dislivello tale da causare quanto descritto.

Era stato lo stesso assessore ai Lavori Pubblici, Annarita Angelini, a spiegarlo nello scorso Consiglio comunale dopo un quesito sollevato dal consigliere d'opposizione Antonio Scianaro. Scianaro chiedeva come mai fosse scomparsa la zanella (termine usato per indicare il canale di scolo delle acque piovane che in questo caso si creava grazie alla presenza del basolato ad un livello inferiore rispetto all'asfalto), e l'assessore rispose in quell'occasione che «l'intervento si è reso necessario in corso d'opera (per i motivi descritti in premessa, ndr) e che le chianche sarebbero state utilizzate per ripristinare le situazioni pericolose createsi nelle stradine del centro storico (e che la nostra testata aveva già denunciato, ndr)». L'assessore ha tenuto a sottolineare, però, che dovendo spettare ad Acquedotto Pugliese i lavori di risistemazione di quel basolato distrutto a causa degli interventi effettuati dalla stessa ditta, il Comune di Fasano potrebbe cedere - a titolo oneroso - il basolato tolto da via Roma ad Acquedotto Pugliese, per assicurarsi che i lavori di ripristino vengano effettuati con materiale di buona qualità.

«Molto spesso - ha terminato l'assessore Annarita Angelini - è accaduto che in passato i lavori di risistemazione da parte di ditte esterne fossero stati realizzati con materiali più scadenti rispetto al basolato che è tipico del nostro centro storico e che è materiale pregiato». Ecco svelato il "mistero" della zanella scomparsa.

Tempo stimato di lettura: 40"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Galasso Cosimo

    Voi pensate sepre a sistemare le strade piu pericolose sono daccordissimo ogni tanto pero fateni un giro fasano ostuni statale 16 ai birdi dellle...

    Mostra articolo