I Carabinieri di Fasano incontrano i cittadini per prevenire truffe e raggiri

di Redazione Go Fasano mercoledì, 11 aprile 2018 ore 08:02

Svolto ieri a Montalbano un partecipato incontro presso la Società Operaia di Mutuo Soccorso. LE FOTO.

MONTALBANO - Una sala convegni della Società Operaia di Mutuo soccorso gremita in ogni ordine di posto per ascoltare da vicino consigli e suggerimenti per evitare di rimanere vittime di truffe e raggiri.

Relatore d'eccezione è stato il tenente Daniele Boaglio, comandante della compagnia Carabinieri di Fasano, che ieri pomeriggio (martedì 10 aprile), accompagnato dal comandante della stazione Carabinieri di Pezze di Greco, il luogotenente Salvatore Rubbino, ha incontrato, presso la Sala convegni della Società operaia di Montalbano, un nutrito gruppo di cittadini montalbanesi, moltissimi anziani, ma anche tanti giovani ed anche un gruppo di ragazzini.

Obiettivo dell'incontro - l'ennesimo svolto sul territorio di competenza della compagnia fasanese dell'Arma - è stato quello di informare e mettere in guardia i cittadini, e soprattutto gli anziani, dalle truffe che ogni giorno vengono perpetrate in ogni parte di Italia da malfattori e gente senza scrupoli.

Nel corso di un interessante intervento durato oltre un ora, il tenente Boaglio ha interagito con i presenti portando, con esempi concreti e realmente accaduti in Italia ma anche nel Brindisino (molto meno nel Fasanese), l'attenzione dei presenti sui più consueti casi di truffa: da quella perpetrata dai falsi addetti dell'Inps o dell'Enel, a quella degli incidenti stradali (e dello specchietto in particolare), a quella delle assicurazioni, dei falsi addetti dell'Acquedotto, ma anche ai più comuni casi di borseggio che vengono perpetrati nelle zone ad alta concentrazione di pubblico.

L'occasione è servita per sollecitare i presenti a prestare attenzione, a collaborare con le forze dell'ordine anche per prevenire i reati comuni come quelli dei furti in appartamento, ed a chiamare il 112 per segnalare qualsiasi situazione sospetta, la presenza di persone che magari si presentano alle porte delle abitazioni spacciandosi per addetti di servizi pubblici con la scusa di entrare e rubare soldi e preziosi.

Al termine dell'incontro è stato anche distribuito ai presenti una sorta di vademecum sulle principali nozioni da tenere a mente per evitare di cadere nella rete di truffatori e malfattori.

All'incontro, che è stato aperto dall'intervento del presidente della Società operaia di Montalbano Quirico Zizzi, ha partecipato un nutrito gruppo di residenti a Montalbano e Speziale, tra cui anche il consigliere comunale e provinciale Giuseppe Pace, il parroco della frazione don Gianluca Di Bello, i rappresentanti della Società operaia di Pezze di Greco, della associazione di Protezione civile di Montalbano e della associazione teatrale amatoriale e non "Gli amici di Giuuaanneedd" di Montalbano, presente quest'ultima con una rappresentanza del gruppo ragazzi che alla fine si è intrattenuta con il tenente Boaglio.

Tempo stimato di lettura: 40''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È ormai diventata una frequente alternanza di notizie che ci presentano questa realtà: da una parte c'è chi non ha voglia di perdere l'abitudine di...

    Mostra articolo