Messa in sicurezza statale 172, l'associazione Flavio Arconzo "striglia" Comune, Regione e Anas

di Redazione Go Fasano venerdì, 11 maggio 2018 ore 06:05

La presidente Katia Schiavone esasperata dalla mancanza di risposte da parte delle istituzioni

FASANO - Completamente ignorata. E' così che si sente l'"Associazione Flavio Arconzo - Vittime della Strada" di Fasano nella persona della presidente Katia Schiavone, che continua la sua battaglia per la messa in sicurezza della SS 172.

"Dopo oltre un mese - scrive la presidente Schiavone - l'associazione "Flavio Arconzo" che aveva scritto ad Anas, Comune di Fasano e Regione Puglia, per avere informazioni legittime circa i lavori sulla SS 172 dir, invia agli stessi destinatari un sollecito al fine di ricevere una risposta altrettanto legittima. In qualità di rappresentante legale - sottolinea - mi auspico davvero che questa volta i suddetti Enti ed Istituzioni non ignorino la richiesta come hanno fatto per la prima mail. Sarebbe un ulteriore grave atto di arroganza nei confronti di cittadini che chiedono informazioni e che danno voce alle tante vittime di quella statale."

Katia Schiavone si riferisce alla lettere inviata agli stessi enti, a mezzo di PEC, in data 4 aprile. Le richieste, in sostanza, le stesse: capire a che punto è l'iter per affidare i lavori di ammodernamento della SS 172, strada sulla quale la Schiavone (e purtroppo non solo lei) perso un proprio caro. Suo figlio, appunto, Flavio Arconzo, che ha poi dato il coraggio e la forza a questa madre modello di intraprendere una battaglia contro (e a tratti "con") le istituzioni, per chiedere "giustizia" e sicurezza.

"La Statale 172 dir continua a essere teatro di innumerevoli incidenti - si legge nella lettera inviata il 4 aprile scorso a Comune, Regione ed Anas - troppe volte con esito mortale. Dunque, mi aspetto risposte rassicuranti e certe da Anas. Risposte dovute a me e a chi, come me, chi ha pagato tributi altissimi in termini di vite umane su quella strada. Risposte dovute a chi, come noi, fa una richiesta di giustizia penale, civile e amministrativa ad esclusivo favore degli utenti della strada, dell’incolumità dei più deboli, del rispetto delle regole e della vita. Non è più possibile accettare ritardi e non-risposte."

Un appello che, ad oggi, rimane ancora in ascoltato. Quanto tempo ancora dovrà trascorrere prima di una risposta, e dell'inizio dei lavori di ammodernamento della SS 172?

Tempo di lettura stimato: 50"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • saracino francesco

    Grazie da parte mia anche alla ex amministrazione fasanese dell'allora Sindaco che, per quanto mi risulta, da dato i genitali al progetto. Di...

    Mostra articolo