"Il nido più bello", come i piccoli fasanesi insegnano agli adulti a sconfiggere il razzismo

di Redazione Go Fasano lunedì, 14 maggio 2018 ore 06:10

Oltrepassare le frontiere con la forza dell'amicizia: è quanto hanno fatto i piccoli bambini fasanesi del nido comunale. LE FOTO

FASANO - Nello scorso mese di aprile i bambini dell’asilo nido comunale “Il nido più bello”, gestito dalla cooperativa "La Scintilla Sociale", hanno oltrepassato le frontiere con la forza dell’amicizia. L’amore verso l’altro, l’apertura culturale, la tolleranza, il rispetto reciproco e lo spiccato spirito di collaborazione, sono stati gli elementi che hanno caratterizzato l’attività svolta dai piccoli allievi dell’asilo nido comunale di Fasano.

I bambini, accompagnati da tutto il personale educativo, hanno lavorato per la realizzazione di un libro cartonato, composto con materiali di riciclo e liberamente ispirato al racconto “L’amico ragnolo” di Gloria Francella, il cui tema principalmente è quello dell’amicizia, fonte di crescita e di sentimenti puri e semplici. Ragnolo è un ragnetto poco amato, ma grazie alla sua bontà d’animo riesce ad ottenere un posticino nel cuore di chi lo temeva e lo allontanava. Il libro ha raggiunto il villaggio di Abdon Dieng Nadiaye, in Senegal grazie ad “magico ponte” creato dal Dott. Francesco Pastore, medico pediatra facente parte dell’ Associazione Kasomay (associazione di volontariato sociale e sanitario) che si occupa di aiutare i bambini del territorio Senagalese e non solo, e che, con la sua straordinaria collaborazione, ha permesso di rendere realtà l’ideale che ha mosso tutto il progetto educativo previsto per l’anno in corso da “Il nido più bello”: l’accoglienza dell’altro come valore aggiunto alla formazione del “bravo cittadino”.

Essere cittadini del mondo significa farsi portavoce di una meravigliosa consapevolezza: i bambini sono tutti uguali e sono portatori di diritti irrinunciabili nei confronti di se stessi, degli altri e dell’ambiente. Da oggi i bambini del nido comunale di Fasano avranno tanti nuovi amici che, anche se lontani custodiranno sempre il loro ricordo, poiché come loro stessi affermano "non importa il colore della pelle, quello degli occhi e il colore dei capelli … siamo tutti uguali e tutti felici” (cit. inedita del Nido più Bello).

Tempo di lettura stimato: 40"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Vinci Franco

    Praticamente la ss 172 parte dall' agip e nn da dopo patronelli per l'anas e le istituzioni varie, quella strada nn viene messa in...

    Mostra articolo