Laboratorio Urbano, la Dante Alighieri assicura: «Non c'è nulla da temere»

di Redazione Go Fasano sabato, 9 giugno 2018 ore 05:40

Con la delibera n. 158 del 27 ottobre 2016, il Comune di Fasano ha indetto una gara pubblica per l’affidamento della nuova gestione del Laboratorio

FASANO - "A seguito delle insistenti voci su una possibile chiusura del Laboratorio Urbano - sottolinea in un comunicato stampa l'associazione Dante Alighieri, nuovo aggiudicatario della gestione della struttura - e sull’interruzione delle attività in corso a partire dal 28 giugno 2018 (data in cui è previsto il rilascio della struttura da parte del precedente gestore), l’Associazione Dante Alighieri ha ritenuto necessario fare chiarezza sulla vicenda e rassicurare fruitori, organizzatori e cittadini sull’infondatezza delle stesse.

Va ricordato che il contratto per la gestione del Laboratorio Urbano, stipulato dall’Ente comunale con la “Coop Equo e Non Solo” è scaduto il 23 ottobre 2016. Successivamente, con la delibera n. 158 del 27 ottobre 2016, il Comune di Fasano ha indetto una gara pubblica per l’affidamento della nuova gestione del Laboratorio Urbano e ha concesso al precedente gestore una proroga “per il tempo strettamente necessario per la conclusione delle procedure di gara”.

Gara che si è conclusa il 14 marzo 2018 con l’aggiudicazione alla prima classificata “Associazione Dante Alighieri”, mentre la Coop Equo e Non Solo si è classificata solo terza in graduatoria. Pertanto, il subentro di una nuova gestione all’esito di una gara pubblica (la cui regolarità, peraltro è stata validata anche dalla Giustizia Amministrativa, che non ha concesso la sospensiva degli atti di gara e dell’aggiudicazione), non può considerarsi una circostanza imprevista o imprevedibile, e nel calendarizzare gli eventi il precedente gestore avrà informato i fruitori e gli organizzatori delle varie attività del possibile subentro di un nuovo gestore, cioè di chi si fosse aggiudicato la gara.

In ogni caso, l’Associazione Dante Alighieri ha interesse a chiarire che, per quanto riguarda le attività programmate nel Laboratorio Urbano nei prossimi mesi, i soggetti fruitori od organizzatori delle stesse non hanno nulla da temere: le loro esigenze potranno essere rappresentate al nuovo gestore, che le valuterà nello spirito di massima apertura e leale collaborazione e, qualora non impediscano o ritardino l’avvio delle attività programmate nel nuovo progetto di gestione e non espongano il concessionario a responsabilità di qualsiasi natura nei confronti dell’Ente Comunale concedente, ne consentirà - conclude l'associazione - la naturale prosecuzione/conclusione."
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Bianco Romano

    Usiamo il giusto linguaggio: i "punti" esistono a basket e a pallavolo, NON a pallamano. A pallamano esistono esclusivamente le RETI

    Mostra articolo