Turismo sostenibile e borghi storici, il Comune si candida al finanziamento regionale

di Marisa Cassone mercoledì, 10 ottobre 2018 ore 05:25

Ieri un incontro a Palazzo di Città per illustrare le proposte ai fasanesi

FASANO – Si è tenuto ieri sera, martedì 9 ottobre, nella Sala di Rappresentanza del Comune di Fasano, un incontro pubblico sul tema “Il turismo sostenibile e i borghi storici”. L’intento è stato quello di presentare una proposta progettuale dell'arch. Michele Sgobba della Finepro Srl per poter candidare la città all’avviso di finanziamento della Regione Puglia (Patto per la Puglia – FSC 2014/2020, determinazione Regionale n.45 del 22/05/18) con l’obiettivo di una riqualificazione del nucleo antico di Fasano mediante la valorizzazione e la tutela delle aree e strade di maggior attrazione turistica.
 
«Puntiamo alla tutela e alla valorizzazione dei beni culturali, promuovendo il tutto con interventi strategici - ha affermato l’ing. Rosa Belfiore, Dirigente del Settore Lavori pubblici e Demanio – L’Amministrazione di Fasano si candida nella categoria riguardante la riqualificazione di nuclei antichi e borghi. La Regione offre circa 6 milioni di euro per la categoria e per il progetto fasanese ne occorreranno 1 milione e mezzo. L’idea è quella di favorire la destagionalizzazione dei flussi turistici, la sostenibilità ambientale e la pedonalizzazione».
 
Umbraculum, Piazza Mercato Vecchio, Via Fogazzaro e Via Forcella sono le aree interessate dal progetto. «Fasano è un’eccellenza turistica – ha aggiunto Sgobba - il centro urbano però è rimasto in secondo piano. Il centro storico non è riconosciuto per le sue potenzialità, finora non ha avuto l’importanza che merita. Abbiamo valutato i punti di forza del territorio per attrarre turisti in qualsiasi periodo dell’anno, invitandoli a visitare il centro storico anche durante l’estate, insieme alla costa. Vogliamo indurre il visitatore ad entrare nel nucleo antico e seguire un percorso che porti ad ammirare ogni elemento. Far rivivere Piazza Mercato Vecchio, oggi parcheggio, che potrebbe rappresentare il fiore all’occhiello del centro storico. Puntiamo a rendere il nucleo antico una “bomboniera” del centro urbano».
 
Tante le idee presentate, sostenute anche dal sindaco di Fasano Francesco Zaccaria: «Quest’ultimo intervento rappresenta, in ordine di tempo, un tassello della più generale opera di rinnovamento e valorizzazione che sta interessando la Città. Per citarne alcune, la chiusura al traffico di Via Carlo Alberto, il piano di rigenerazione urbana, il PUMS, la biblioteca di comunità».
 
L’incontro è poi sfociato in un dibattito a cui hanno potuto prendere parte i presenti, sui temi del turismo sostenibile, innovatività, integrazione con altri interventi, destagionalizzazione dei flussi turistici, utilizzo di tecniche di ingegneria naturalistica.
 
Dibattito che ha dato voce ai commercianti presenti, purtroppo in numero molto ridotto, e a Vito Ventrella, presidente dell’associazione U’mbracchie che da anni si occupa della rivalorizzazione del centro storico, come ha sottolineato ricordando le attività, i progetti e le proposte del sodalizio.
 
Il sindaco ha concluso dando appuntamento ai cittadini ad un prossimo incontro in cui verrà presentato il progetto completo.

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • saracino francesco

    Grazie da parte mia anche alla ex amministrazione fasanese dell'allora Sindaco che, per quanto mi risulta, da dato i genitali al progetto. Di...

    Mostra articolo