Riqualificazione del centro storico, presentata la prima bozza del progetto

di Barbara Castellano martedì, 30 ottobre 2018 ore 05:30

I lavori descritti dall’ingegner Rosa Belfiore e dagli architetti Michele Sgobba e Angelo Stanisci mirano alla partecipazione al bando della Regione Puglia

FASANO – Proseguono i lavori progettuali per presentare la candidatura all’avviso di finanziamento della Regione Puglia (Patto per la Puglia – FSC 2014/2020, determinazione Regionale n.45 del 22/05/18) la cui scadenza è stata prorogata fino al 31 dicembre. Ieri pomeriggio, lunedì 29 ottobre, nella Sala di Rappresentanza di Palazzo di Città è stato presentato il progetto come concepito fino a questo momento. Nell’incontro “Il turismo sostenibile e i borghi storici – focus sugli interventi strategici di infrastrutturazione turistica da candidare alle risorse regionali” sono intervenuti il sindaco Francesco Zaccaria, l’ingegnere Rosa Belfiore (Dirigente Lavori Pubblici) e gli architetti Michele Sgobba e Angelo Stanisci (Finepro Srl).

«Ritengo che i soldi destinati al centro storico siano una priorità - ha dichiarato il sindaco Zaccaria - e che possono completare l’attività che stiamo svolgendo favorendo la possibilità di aprire nuove attività commerciali. Penso anche al finanziamento per la biblioteca di comunità, alla pista ciclabile che dal centro cittadino ci porterà alla stazione e poi a Egnazia. Sono tutte attività che mirano a riqualificare il nostro centro cittadino» con l’obiettivo di valorizzare i beni culturali e destagionalizzare e sviluppare i flussi turistici.
 
Il progetto, che ha quasi forma definitiva, ha un valore di un milione e mezzo derivanti dall’eventuale finanziamento regionale (sottolineiamo infatti che si tratta di una gara pubblica in cui si prevede parecchia competizione) e sarebbe cofinanziato con 100000 euro stanziati dal Comune. Le aree individuate per l’intervento sono le stradine dell’Umbraculum, piazza Mercato Vecchio, via Fogazzaro e via Forcella. «Ad oggi - secondo la responsabile del procedimento Rosa Belfiore – dopo uno studio di fattibilità approvato, è in corso la progettazione definitiva ma prima di presentarla ci sono stati degli incontri sia in Regione (per capire la coerenza dell’intervento con le linee d’azione) e in Sovrintendenza». Ad un assenso di massima sono seguiti gli incontri con gli erogatori dei pubblici servizi visto e considerato che la riqualificazione della viabilità dovrebbe ricomprendere anche i sottoservizi.
 
La soluzione progettuale prevede la pedonalizzazione (pur rendendo possibile il passaggio di mezzi in casi eccezionali) e pavimentazione di piazza Mercato Vecchio mantenendo parte della memoria storica della piazza. «Non è sufficiente fare questa operazione “nostalgica” - ha aggiunto l’architetto Stanisci - e quindi abbiamo cercato di arredare la piazza affinché questa sia funzionale alle attività all’aperto, alla socializzazione e all’aggregazione». Il piano della piazza ospiterebbe delle sedute stabili e delle alberature perché nel periodo estivo ci possa essere un buon ombreggiamento nella parte centrale e «pensiamo di recuperare la fontana esistente come segno architettonico all’interno di questo disegno. Un aspetto che abbiamo ritenuto importante valorizzare è il rapporto fra lo spazio aperto (della piazza, ndr) e quello dell’edificio del Balì. Sarebbe possibile attraversare da una parte all’altra l’ingombro del municipio e mettere in connessione le due piazze».  
 
Anche per quanto riguarda via Fogazzaro e via Forcella è prevista un’integrazione della pavimentazione ma soprattutto un’organizzazione della strada, tramite un arredo strumentale (ad esempio con l’utilizzo di fioriere), tale per cui creare un passeggio pedonale garantendo comunque il passaggio delle macchine. «Intendiamo intervenire anche sulle reti pubbliche cercando di eliminare le reti aeree (illuminazione, telefono, energia elettrica) che corrono lungo le facciate predisponendo delle tubazioni interrate».
 
Come per lo scorso incontro, anche questo si è concluso con un dibattito che ha coinvolto gli intervenuti - cittadini e commercianti - che hanno avanzato proposte come l’aumento del verde e dubbi quali l’annoso problema dei parcheggi. Posto l’impegno dell’amministrazione che vorrebbe ridurre l’utilizzo delle macchine a favore del passeggio, la questione evidentemente non potrà essere risolta con questo specifico bando.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Sarebbe bene anche interrogarsi sulle ragioni e sui motivi che fanno crescere il nazionalpopulismo e domandarsi quanto sbagliate siano state le...

    Mostra articolo