Xylella fastidiosa: riprende il monitoraggio nel Fasanese

di Redazione Go Fasano mercoledì, 31 ottobre 2018 ore 05:07
Lo annuncia l’Arif, l’Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali
 

BARI – Tra qualche giorno riprenderà il monitoraggio nella Piana degli Ulivi monumentali, che ricade anche nel territorio di Fasano, per verificare la eventuale presenza di ulivi infetti da Xylella fastidiosa, il batterio che ha distrutto interi uliveti nel Salento, ma anche nel Brindisino e nel Tarantino. Lo annuncia l’Arif, l’Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali.
 
“Dopo la firma, avvenuta qualche giorno fa, della convenzione fra Assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari e Agenzia Regionale per le attività Irrigue e Forestali, parte il terzo monitoraggio per l'identificazione della Xylella fastidiosa nelle zone indenne, cuscinetto e contenimento – si legge in una nota dell’Arif -. 
 
Da lunedì 5 novembre quindi gli agenti fitosanitari saranno in campo per monitorare il territorio pugliese con procedure di ispezione visiva e di campionamento delle piante suscettibili di attacco e di quelle che presentano sintomi della malattia.
 
Le operazioni non comporteranno alcuna azione invasiva o distruttiva se non l'ingresso nei fondi da parte degli agenti e l'eventuale prelievo di piccolissime parti della pianta, ove necessario. 
 
Il monitoraggio – conclude la nota - avrà inizio dalle zone buffer intorno agli ulivi infetti individuati nei comuni di Cisternino, Ceglie, Ostuni, dalla Piana degli Ulivi Monumentali e si svilupperà lungo la linea compresa fra zona contenimento e quella cuscinetto”.
 
Tempo stimato di lettura: 20’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Sarebbe bene anche interrogarsi sulle ragioni e sui motivi che fanno crescere il nazionalpopulismo e domandarsi quanto sbagliate siano state le...

    Mostra articolo