Ristrutturata e riaperta al culto la chiesetta del cimitero di Montalbano

di Redazione Go Fasano mercoledì, 31 ottobre 2018 ore 09:05

L'altra sera si è svolta una cerimonia religiosa alla presenza del vescovo 

MONTALBANO – Le comunità di Montalbano e Speziale finalmente hanno potuto “riavere” la loro chiesetta ubicata nel cimitero allocato tra le due frazioni, lungo la ex statale 16.
 
Lunedì scorso, infatti, dopo la ristrutturazione avvenuta nei mesi scorsi, la chiesetta ubicata nel camposanto è stata riaperta al pubblico con una celebrazione religiosa presieduta dal vescovo di Conversano-Monopoli mons. Giuseppe Favale, alla presenza del sindaco Francesco Zaccaria e dell’assessore comunale Gianluca Cisternino, oltre che di numerosissimi fedeli e rappresentanti delle associazioni locali.
 
Prima della celebrazione religiosa il sindaco Francesco Zaccaria ha consegnato simbolicamente a mons. Favale le nuove chiavi della chiesetta e nel suo intervento ha sottolineato che “il cimitero è il luogo simbolo di una comunità. Questa sera (lunedì –ndr) ci ritroviamo uniti in uno spirito di collaborazione – ha evidenziato il primo cittadino -. Non è stato semplice arrivare a questo risultato. Il recupero di questa chiesetta è stato uno dei primissimi interventi attuati dalla Amministrazione comunale. Riavviamo una storia interrotta qualche decennio fa”.
 
“Ringrazio il sindaco e don Gianluca Di Bello (parroco di Montalbano – ndr) – ha sottolineato il vescovo mons. Favale nella sua omelia – per aver ridato alla comunità questa piccola e accogliente chiesa. Voglio ricordare don Francesco Borselli (parroco emerito di Montalbano deceduto il 10 settembre scorso – ndr) e quanto lavoro ha svolto lui in mezzo a voi. Immagino come ha servito questa comunità e i fedeli. Tutti coloro i quali riposano in questo luogo sono grati a don Francesco per aver ricevuto da lui il dono della fede. Questo è un luogo dove si viene a pensare alla propria vita”.
 
Da lunedì scorso, dunque, la chiesetta del cimitero di Montalbano-Speziale è stata riaperta al culto dopo che circa dieci anni fa era stata chiusa perché inagibile a causa dello stato di degrado strutturale in cui versava.
 
L’iter per la ristrutturazione della chiesetta era stato avviato diversi anni fa dall’allora amministrazione Di Bari e dall’assessore dell’epoca Nicola Mola.
 
Nel 2016, poi, l’Amministrazione Zaccaria aveva approvato il progetto definitivo e quello esecutivo e nel 2017 aveva bandito la gara d’appalto ed affidato i lavori.
 
L’8 agosto 2017 la giunta municipale aveva, infatti, approvato il progetto esecutivo per la ristrutturazione della chiesetta ubicata all’interno del cimitero di Montalbano-Speziale, redatto dal progettista incaricato ing. Francesco Leone, per una spesa complessiva da quadro economico di € 130.000,00, di cui € 110.889,95 per lavori a base d’appalto (€ 104.508,90 da assoggettare a ribasso ed € 6.381,05 per oneri della sicurezza) ed € 19.110,05 per somme a disposizione dell’Amministrazione.
 
 L’opera è stata finanziata mediante ricorso a mutuo della Cassa Depositi e Prestiti.
 
 La chiesetta chiusa da diversi anni in quanto inagibile si trovava in un pessimo stato conservativo, con caduta tra l’altro di calcinacci. La struttura ubicata in fondo al viale centrale di ingresso del luogo sacro rappresentava un  pericolo per la pubblica incolumità e quindi era stata chiusa al pubblico e gli arredi sacri erano stati trasferiti in un altro luogo.
 
 Gli interventi di ristrutturazione hanno riguardato la  demolizione completa dei solai di copertura e la realizzazione di nuovo solaio in latero-cemento, con relativa coibentazione e posa in opera di doppia guaina impermeabilizzante; la realizzazione lungo tutto il perimetro della chiesa, di una intercapedine ventilata in modo da prevenire problemi di umidità di risalita; la rimozione della pavimentazione interna  e posa in opera  di marmo di Trani di colore chiaro, previa realizzazione di vespaio aerato; la ritinteggiatura di tutte le superfici interne, la sostituzione degli infissi esistenti; la realizzazione dell’intonaco a calce esterno; la rimozione dell’impianto elettrico esistente e realizzazione di nuovo impianto secondo la normativa vigente; la bitumazione del viale principale che dall’ingresso del cimitero conduce alla Chiesa e di quello trasversale.
 
Tempo stimato di lettura: 1’ 20’’
 
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Sarebbe bene anche interrogarsi sulle ragioni e sui motivi che fanno crescere il nazionalpopulismo e domandarsi quanto sbagliate siano state le...

    Mostra articolo