Opportunità di sviluppo per la Valle d’Itria, via al Piano di Azione Locale del GAL

di Redazione Go Fasano mercoledì, 7 novembre 2018 ore 05:50

A Fasano il 7 novembre

FASANO - Continuità, ruralità integrata e sostenibile, innovazione intelligente ed inclusiva anche per il settore della pesca. Questi i temi principali degli incontri che si terranno nelle prossime settimane nei 4 comuni del GAL Valle d’Itria per presentare il Piano di Azione Locale: 7 novembre a Fasano, 12 novembre a Martina Franca,  15 novembre a Locorotondo e 16 novembre a Cisternino. Nel corso degli appuntamenti verranno illustrati i bandi destinati agli operatori privati ed ai comuni con l’obiettivo di delineare le nuove direttrici di sviluppo che guideranno l’operato del GAL da qui al 2020.
 
5 milioni di euro complessivi per realizzare un progetto ambizioso: rendere la Valle d’Itria turisticamente sostenibile. Questa l’estrema sintesi di un progetto di sviluppo che a partire dalle prossime settimane promette di realizzare un sistema turistico integrato e sostenibile e far crescere armonicamente il territorio a partire dalle peculiarità dello stesso e sostenendo parallelamente la crescita sinergica delle filiere produttive in un’ottica di integrazione e di valorizzazione della biodiversità vegetale.
 
“L’enorme patrimonio di risorse storiche, naturalistiche e paesaggistiche, oltre che agroalimentari e della pesca, che intercetta un profilo di unicità prezioso per questa terra, va certamente gestito, valorizzato e promosso con la giusta attenzione anche negli aspetti di innovatività. Con questi bandi intendiamo sostenere un percorso di crescita già avviato negli anni scorsi a beneficio degli operatori dei settori interessati” ha dichiarato il Direttore del GAL Antonio Cardone.
 
Primo appuntamento da segnare in agenda: 7 novembre ore 18.00 presso la sala di rappresentanza del Comune di Fasano. Interverranno Zaccaria Francesco sindaco del comune di Fasano, Scatigna Tommaso presidente del GAL Valle d’Itria, D’Amico Giannicola vicepresidente del GAL Valle d’Itria, Cardone Antonio direttore del GAL Valle d’Itria.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Sarebbe bene anche interrogarsi sulle ragioni e sui motivi che fanno crescere il nazionalpopulismo e domandarsi quanto sbagliate siano state le...

    Mostra articolo