Un nucleo speciale dei Carabinieri ha vigilato sul corretto svolgimento del Presepe Vivente di Pezze di Greco

di Redazione Go Fasano giovedì, 10 gennaio 2019 ore 05:03
All’opera la squadra “Sos” insieme ai militari dell’Arma della “territoriale”
 
PEZZE DI GRECO – Un nucleo speciale dell’Arma dei Carabinieri, insieme agli uomini della territoriale, ha vigilato sulla sicurezza e sul corretto svolgimento del Presepe Vivente di Pezze di Greco, sicuramente l’evento più importante in termini di presenze e di giornate di apertura al pubblico di tutto il Natale fasanese.
 
Le decine di migliaia di visitatori  che anche quest’anno hanno affollato il Presepe Vivente di Pezze di Greco, giunto alla sua 32.ma edizione, hanno potuto visitare la suggestiva rappresentazione vivente della Natività nella Lama del Trappeto, lungo la provinciale per Torre Canne, in maggiore sicurezza e tranquillità. 
 
Tutto ciò è stato possibile grazie al dispiegamento sul posto, da parte del Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri, oltre che delle pattuglie della stazione di Pezze di Greco, anche della squadra "Sos" dell’Arma, ovvero della “Squadra operativa di supporto”, fatta arrivare appositamente da Bari.
 
Si tratta di uno speciale nucleo anti-terrorismo dell’Arma, composto da 4 militari con in dotazione un fuoristrada super attrezzato oltre che un armamento speciale, che vengono inviati a presidiare situazioni ed eventi dove c’è un elevato afflusso di gente, per scongiurare qualsivoglia pericolo.
Al Presepe Vivente, grazie anche a questi militari, oltre che alla organizzazione della omonima Associazione che organizza ogni anno la rappresentazione vivente, tutto è filato liscio.
 
Tempo stimato di lettura: 20’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   
  1. pastore giovanni 11 gennaio 2019, ore 14:52

    È un'immagine di una realtà nella quale nessuna cosa bella,nessuna cosa preziosa sembrano ormai minacciate dalla crescita di una cultura preoccupante.In un evento di valorizzazione dei mestieri e delle tradizioni popolari i mitra puntati si incrociano e coinvergono in un unico risultato:servono militari armati per proteggere e non far dimenticare l'antico e glorioso passato.Questo è il punto dolente del periodo dell'anno in cui, più di ogni altro,la città cerca di sfoggiare tutta la sua arte,creatività .Si veste di festa con luci,presepi,mercatini,uiniziative di ogni genere religiose e non,ma rischia anche di diventare un incubo non solo per le amministrazioni comunali. ti

Mostra tutti i commenti

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    "NON MI SENTO PIU' RAPPRESENTATO DA NESSUNO E PER QUESTO NON ESPRIMERO' IL MIO VOTO".Questa dominante scelta,cosciente e ragionata,di molti...

    Mostra articolo