Assalto alla Q8 di Montalbano: in azione una banda di professionisti

di Redazione Go Fasano giovedì, 31 agosto 2017 ore 09:52

Consistente il bottino

MONTALBANO – L’azione messa a segno nella notte tra martedì e mercoledì ai danni della stazione di servizio “Q8 Easy” di Montalbano -  ubicata proprio alle porte della frazione più a sud di Fasano, lungo la ex statale 16, nel tratto compreso tra Speziale e Montalbano - è stata portata a compimento da una banda di professionisti. 
 
Su questo non ci sarebbero dubbi.
 
Ad entrare in azione sono stati dei veri professionisti che sapevano come muoversi ed agire e che hanno messo a segno il colpo assaltando la colonnina del self service, attivo h24 nella stazione di servizio.
 
Poco prima delle 4 di ieri mattina, due malviventi con il volto coperto da passamontagna sono giunti nei pressi delle colonnine della stazione di servizio, a cui è annesso un bar che di notte è chiuso, e con l’ausilio di un flex hanno “squarciato” la colonnina all’altezza della cassaforte dove viene stipato il denaro inserito dagli automobilisti che fanno rifornimento autonomamente e hanno portato via i soldi contenuti all’interno.
 
Ad entrare in azione è stata una banda di veri professionisti che conosceva bene come sono impiantate le colonnine, in quanto il taglio della colonnina è stato effettuato con perizia ed in maniera “chirurgica” nell’unico punto più debole della struttura e nella parte in cui è più facile estrarre la cassetta che contiene il denaro.
 
Non solo. Si è trattato di ladri elettricisti ovvero esperti di impianti elettrici in quanto per alimentare il flex utilizzato per il “taglio” della colonnina, i malviventi hanno aperto una cassetta elettrica ubicata al di sotto di un palo della illuminazione dell’impianto e vi hanno collegato i fili per alimentare, appunto, il disco elettrico per il taglio della lamiera.
 
Una azione messa in atto da veri professionisti, durata davvero pochi minuti.
 
Dopo aver arraffato la cassetta contenente il denaro, i malviventi sono fuggiti a piedi. Quasi sicuramente avevano parcheggiato un’auto a poca distanza dalla stazione di servizio, probabilmente nelle campagne circostanti, fuori comunque dal campo visivo delle telecamere di videosorveglianza dell’impianto. 
 
Non è escluso, dunque, che i banditi viaggiassero su un’auto “pulita” e quindi hanno evitato di lasciare tracce della presenza dell’auto nelle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza dell’impianto.
 
Immagini che sono state subito visionate ed acquisite dai Carabinieri della stazione di Pezze di Greco e della compagnia di Fasano, che sono prontamente intervenuti sul posto ed hanno avviato indagini ed accertamenti per cercare di identificare gli autori di questo colpo.
 
Il bottino del colpo, quantificato nel corso della mattinata di ieri dalla compagnia titolare dell’impianto di distribuzione del carburante, ammonterebbe a circa 4 mila euro. Una somma comunque coperta da polizza assicurativa.
 
Tempo stimato di lettura: 1’ 20’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È rimasta bloccata al Senato perchè non si riuscì a valutare l'ora giusta che doveva stabilire quando si poteva premere il grilletto e chi doveva...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    L'ultimo ostacolo è stato superato.Ormai la partecipazione,la decisione,la volontà popolare diventano sempre meno determinanti per eleggere i...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!