Ammanco ticket mensa scolastica: condanna per la presunta responsabile

di Redazione Go Fasano sabato, 3 marzo 2018 ore 09:03

Emessa la sentenza di primo grado a carico di una 24enne fasanese

FASANO – Mano pesante dei giudici del Tribunale di Brindisi nei confronti della 24enne fasanese ritenuta responsabile dell’ammanco di oltre 47mila euro dei ticket della mensa scolastica.
La 24enne era finita sotto processo “per il reato di cui all’articolo 314 del Codice penale, poiché, con più azioni ed omissioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, quale affidataria del servizio di riscossione in favore del Comune di Fasano delle tariffe relative ai pagamenti dei pasti del servizio di mensa scolastica della scuola dell’infanzia e primaria del medesimo Comune, quindi incaricata di pubblico servizio, omettendo di versare gli incassi delle tariffe relative all’anno scolastico 2015/2016, si appropriava della somma complessiva di 47.663,80 euro”.
L’altro giorno è arrivata la sentenza del processo di primo grado con rito abbreviato con la quale il gup Vittorio Testi ha condannato l’esercente fasanese a 4 anni di reclusione.
Il difensore dell’esercente, l’avvocato Marcello Zizzi, , è già pronto ad impugnare la sentenza del giudice di primo grado.
Nel processo si era costituito parte civile il Comune di Fasano.
 
Tempo stimato di lettura: 40’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Bianco Romano

    Usiamo il giusto linguaggio: i "punti" esistono a basket e a pallavolo, NON a pallamano. A pallamano esistono esclusivamente le RETI

    Mostra articolo