Convalidato l'arresto del presunto pusher fasanese

di Redazione Go Fasano venerdì, 11 maggio 2018 ore 05:56

La Procura di Brindisi ha anche convalidato il sequestro dello stupefacente

TORRE CANNE – Arresto e sequestro convalidati. Rimane agli arresti domiciliari il 40enne di Torre Canne, Michele Schiavone, finito agli arresti sabato scorso 5 maggio con la accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
 
Ad ammanettarlo, dopo una perquisizione domiciliare, furono i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Fasano.
 
I militari dell’Arma nel pomeriggio di sabato scorso hanno eseguito una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del 40enne trovandolo in possesso di circa 70 grammi di marijuana, di 8 piante della stessa sostanza alte circa 1 metro, di un grammo circa di cocaina, nonché di materiale per il confezionamento e la produzione, occultati nella camera da letto e in cucina. 
 
Tutto il materiale venne posto sotto sequestrato mentre il 40enne finì, su disposizione del Pm della Procura di Brindisi, Manuela Pellerino, agli arresti domiciliari.
 
L’altro ieri si è svolta presso il Tribunale di Brindisi l’interrogatorio di garanzia del 40enne, assistito dall’avvocato Marcello Zizzi, innanzi al Gip Stefania De Angelis. Nel corso dell’interrogatorio il 40enne “ha dichiarato che le piante erano coltivate per uso personale e che deteneva la cocaina perché intendeva provarla”. Il Gip, però, ha ritenuto fondato quanto accertato dai militari dell’Arma della compagnia fasanese rilevando che non vi siano “dubbi in ordine alla finalità di cessione della sostanza stupefacente, tenuto conto del numero di piante rinvenute nella abitazione e del quantitativo di marijuana sequestrato, unitamente al materiale per il confezionamento e per la pesatura, oltre a due involucri di cocaina”.
 
Pertanto il Gip del Tribunale di Brindisi ha convalidato l’arresto in flagranza di reato del 40enne, prescrivendogli la misura degli arresti domiciliari.
 
Sul sequestro e sulla perquisizione, invece, si era già espressa nei giorni scorsi il Pm Pellerino che aveva convalidato sia il sequestro che la perquisizione operata dal nucleo operativo dell’Arma.
 
 Tempo stimato di lettura: 40’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Vinci Franco

    Praticamente la ss 172 parte dall' agip e nn da dopo patronelli per l'anas e le istituzioni varie, quella strada nn viene messa in...

    Mostra articolo