Incidente mortale a Speziale: fissati i funerali del 19enne fasanese

di Redazione Go Fasano sabato, 18 agosto 2018 ore 05:18
Svolta ieri sera l’autopsia sul corpo del giovane
 
FASANO – E’ iniziata intorno alle 20 di ieri sera (venerdì 17 agosto) l’autopsia sul corpo del 19enne fasanese Giuseppe Vinci, che ha perso la vita nel tragico incidente stradale avvenuto alle 5.30 della vigilia di Ferragosto nel tratto della ex statale 16 tra Pezze di Greco e Montalbano, alle porte di Speziale.
 
 E questa mattina (sabato 18 agosto), salvo imprevisti, la salma dello sfortunato ragazzo fasanese giungerà alle 9.30 a Fasano presso la Chiesetta dell’Assunta, dove sarà vegliata sino a lunedì mattina 20 agosto, quando alle ore 9 si svolgeranno i funerali in Chiesa Matrice. Il rito funebre sarà officiato da don Carlo Latorre.
 
L’altro giorno (giovedì 16 agosto) il sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Brindisi, Giovanni Marino, titolare del fascicolo sulla morte dello sfortunato 19enne fasanese, ha conferito l’incarico al medico legale del Policlinico di Bari, Liliana Innamorato, per eseguire l’autopsia sul corpo di Vinci, utile a stabilire le cause della morte.
 
L’autopsia -  che è iniziata ieri sera intorno alle 20 ed è durata diverse ore – è stata effettuata presso la camera mortuaria dell’ospedale “Perrino” di Brindisi, dove la sala era stata trasferita dopo i rilievi di rito compiuti dai Carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Fasano e della stazione di Pezze di Greco sul luogo dell’incidente.
 
 Un incidente che sarebbe stato provocato da un’auto pirata, che i militari dell’Arma stanno cercando senza sosta da 4 giorni. 
 
La ipotesi sulla quale stanno lavorando gli uomini dell’Arma, alla luce anche delle tracce rinvenute sul luogo del sinistro e dei rilievi, è che il ragazzo mentre percorreva, a bordo del suo ciclomotore Piaggio Liberty 50, la ex statale 16 in direzione Speziale  sia caduto dalla moto per cause accidentali, dopo di che una volta rimessosi in piedi sia stato travolto da un mezzo che procedeva in direzione opposta, che lo avrebbe letteralmente falciato e scaraventato ad oltre 40 metri di distanza dalla moto. Mezzo che, però, ha fatto perdere le sue tracce.
 
 Dall’alba del 14 agosto i Carabinieri stanno lavorando alacremente per rintracciare questa auto pirata ed, oltre ad acquisire le immagini delle telecamere di una azienda vicina al luogo dell’incidente, hanno anche fatto appello a chi ha visto  o sa qualcosa di segnalarlo al 112.
 
Tempo stimato di lettura: 30’’
 
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È ormai diventata una frequente alternanza di notizie che ci presentano questa realtà: da una parte c'è chi non ha voglia di perdere l'abitudine di...

    Mostra articolo