Fasanese "beccato" ubriaco alla guida: denunciato dai Carabinieri

di Redazione Go Fasano venerdì, 2 novembre 2018 ore 13:44

È stato fermato a bordo dell'auto del padre

FASANO - Un fasanese è stato sorpreso alla guida in stato di ebbrezza alcolica con un tasso alcolemico pari a 0,88 gr/lt e gli è stata ritirata la patente. L’autovettura di proprietà di un congiunto è stata affidata a una persona idonea alla guida. Se fosse stata di proprietà del conduttore sarebbe stata sottoposta a sequestro per la successiva confisca.

Ad operare sono stati i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Fasano hanno denunciato a piede libero un 38enne fasanese per guida in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcol. L’uomo, fermato nel cuore della notte a bordo dell’autovettura del padre e sottoposto ad accertamento per la verifica del tasso alcolemico è stato riscontrato positivo, con un valore pari a 0,88 gr/lt. La patente di guida è stata ritirata. Il mezzo è stato affidato a persona idonea. La norma di riferimento per quanto riguarda la guida in stato di ebbrezza è l’art.186 del codice della strada che punisce le condotte di chi guida in stato di ebbrezza alcolica. Le sanzioni, previste variano a seconda del tasso alcolemico riscontrato, vi sono infatti tre soglie: la prima per valori superiori a 0,5g/l e non superiori a 0,8g/l (grammi/litro) contempla una sanzione di natura amministrativa pecuniaria con la depenalizzazione dell’illecito; la seconda con un tasso alcolemico superiore a 0,8g/l e non superiore a 1,5g/l integra una contravvenzione punita con le pene congiunte dell’ammenda e dell’arresto; la terza con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l è punita con sanzioni congiunte dell’arresto e dell’ammenda comminate in misura maggiore rispetto alla seconda soglia.
 
Alle sanzioni più afflittive previste dalla terza soglia si aggiunge la confisca obbligatoria del veicolo –salvo che non appartenga a terzi- e la revoca della patente di guida. Il legislatore ha altresì previsto un aggravamento della pena, nel caso in cui il conducente in stato di ebbrezza provochi un sinistro stradale; ed ancora considerato l’allarme sociale connesso alle condotte che si verificano in orario notturno è stata prevista specifica aggravante che si applica nel caso in cui la guida in stato di ebbrezza venga commessa tra le 22.00 e le ore 07.00.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Sarebbe bene anche interrogarsi sulle ragioni e sui motivi che fanno crescere il nazionalpopulismo e domandarsi quanto sbagliate siano state le...

    Mostra articolo