Arresti eccellenti a Lecce per favori e prestazioni sessuali: ai domiciliari anche un noto fasanese

di Redazione Go Fasano giovedì, 6 dicembre 2018 ore 11:02
L’inchiesta è della Procura della Repubblica di Potenza. Le accuse: corruzione e abuso di ufficio.
 

FASANO - Nell’ambito di una inchiesta della Procura della Repubblica di Potenza, questa mattina sono stati arrestati un pubblico ministero in servizio a Lecce, Emilio Arnesano, ed altre 4 persone che sono state poste ai domiciliari, tra cui il fasanese Ottavio Narracci, direttore generale della Asl di Lecce, insieme a due dirigenti, Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo, e all’avvocato Benedetta Martina. Divieto di dimora a Lecce è stato ordinato, invece, per l’avvocato Salvatore Antonio Ciardo.
 
Le accuse sono: corruzione in atti giudiziari, induzione a dare o promettere utilità a pubblico ufficiale e abuso d'ufficio. Le indagini sono state condotte dalla Guardia di Finanza di Lecce.
 
L’inchiesta riguarda favori e prestazioni sessuali che sarebbero stati ottenuti dal magistrato leccese in cambio di altrettanti favori che sarebbero stati resi dallo stesso Pm nell'ambito delle sue funzioni giudiziarie. Nell’ambito della operazione è stato disposto anche il sequestro di un'imbarcazione e di oltre 18 mila euro nei confronti dello stesso magistrato, che sarebbero ritenuti "profitto del reato di corruzione".
 
Tempo stimato di lettura: 10’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Non entro nel merito delle opinioni politiche della maggioranza e della opposizione.Ma ,se è vero,che c'erano CONSIGLIERI COMUNALI CHE USCIVANO...

    Mostra articolo