Si rinnova la tradizione della Quarantana

di Marisa Cassone sabato, 4 marzo 2017 ore 07:06

I fantocci sono stati appesi per le vie del centro storico, a cura dell’associazione “U’mbracchie”. LE FOTO

FASANO- Inizia il periodo della Quaresima e i cristiani si preparano alle festività pasquali. Tanti riti e tradizioni che ormai fanno parte della storia del popolo. Una di queste è la Quarantana, la vecchia signora vestita a lutto che viene appesa per le strade del paese.
 
Tra sacro e profano, la Quarantana è presente anche quest’anno nelle vie del centro storico fasanese grazie all’impegno dell’associazione “U’mbracchie”.
 
Per la tradizione cristiana la Quarantana è la personificazione popolare dei quaranta giorni che separano le Sacre Ceneri, dalla fine del Carnevale, alla Settimana Santa. La vecchia vestita di nero in segno di lutto e penitenza, ha in mano un cestino con dentro due bottigliette, una di olio e l’altra di vino, a ricordare la povertà della tavola quaresimale e il sangue di Cristo. Nell'altra mano, un’arancia con sette penne conficcate per rappresentare i peccati di gola e le sette settimane di digiuno. Appesa al collo una collana formata da sette taralli e sette spicchi d’aglio che allontana gli spiriti maligni.
 
I fantocci, egregiamente realizzati a mano, possono essere ammirati in Via Guarini, Piazza Mercato Vecchio, Via Fogazzaro, Via S. Teresa, Via del Balì, Via Latorre e Via Madonna della Stella.
 
 
Tempo stimato di lettura: 30''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Ciaccia Daniele

    Ripuliti? Ma se dalle foto postate si vedono chiaramente i residui della decespugliazione, poi vogliamo parlare del ciglio delle strade dove...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    Dopo che il comune di Fasano decise di assumere ,al posto della provincia,la titolarità del servizio di controllo sugli impianti termici,stabilendo...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!