Fede e suggestione nella “Via Crucis Vivente” di Montalbano

di Redazione Go Fasano sabato, 8 aprile 2017 ore 07:22

L’evento si è svolto ieri sera, 7 aprile. LE FOTO.

MONTALBANO –  La frazione più a sud di Fasano ha rivissuto ieri sera (7 aprile) i momenti del Calvario di Gesù Cristo grazie all’interpretazione dei giovani e dei giovanissimi di Azione Cattolica parrocchiale, coordinati dagli adulti, che hanno dato vita per il 26.mo anno consecutivo alla “Via Crucis” vivente. 
 
Quella di ieri è stata poi una edizione della “Via Crucis vivente” dedicata anche alla solidarietà e al sociale: il ricavato della manifestazione, infatti, sarà devoluto all’acquisto di un defibrillatore da destinare alla scuola calcio della frazione. 
 
La rappresentazione è partita dal sagrato della Chiesa Grande, in Via Duca degli Abruzzi. 
 
In apertura ci sono stati gli interventi del presidente di Azione Cattolica, Peppino Spalluto, ed il messaggio d’apertura del parroco don Gianluca Dibello.
 
 Presso lo stesso sagrato sono state rappresentate la condanna, la flagellazione e l’inizio del Calvario di Gesù.
 
 Il corteo ha percorso Via Calatafimi e Via Aspromonte, sostando presso ciascuna delle diverse stazioni, per giungere fino alle pendici delle colline montalbanesi presso Masseria Lamiola, di proprietà della famiglia Scatigna, il cui aiuto permette ogni anno il ripetersi della manifestazione.
 In uno scenario altamente suggestivo, illuminato dalle fiaccole e dai ceri, sono state rappresentate la crocifissione, la morte, la deposizione nel sepolcro e la Gloria della Resurrezione.
 
Tanta la gente che ha sfidato il freddo di ieri sera per partecipare a questo emozionante momento di fede.
 
Una cinquantina i figuranti. Questi i nomi: Giuseppe Sabatelli (Gesù); Giuseppe Indiveri, Angelo Natola, Pietro Liuzzi, Antonio Pinto, Cosimo Liuzzi, Piero Salatino (soldati); Mattia Laghezza (centurione); Pietro Petruzzi (aiutante centurione); Giacomo Vinci (Ponzio Pilato); Luca Pace, Maurizio Pistilli (due ladroni); Alessio Sgura (Barabba); Eleonora Liuzzi (la Veronica); Antonella Zaccaria (Maria); Valerio Cardone, Gennaro Valente, Pippo Cardone (schernitori); Lucrezia Narducci, Antonia Guarini, Katia Semeraro, Federica Musa, Giuliana Calamo, Giulia Moscato (pie donne); Teo Scarafile (apostolo Giovanni); Juan Camillo Petrella (Cireneo); Giovanni Savino (Giuseppe d’Arimatea); Donatella Maggi, Alessandro Cisternino (angioletti); i ragazzi Acr di terza media (popolo); Federica Giacovelli, Simone Cisternino, Angelica Palmisano (lettori); Giacomo Vinci, Michele Semeraro, Giuseppe Spalluto (regia); Donato Triarico (regia audio); Vito Pinto, Antonio Miccolis (luci).  
 
Tempo stimato di lettura: 30’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • cofano vito

    Vogliamo parlare dei Pini che costeggiano l'arteria Fasano Pezze di Greco e delle loro radici che fanno sobbalzare tutti i veicoli o per evitarle...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    Ma un contributo alla sicurezza può e deve anche venire dal ripristino della manutenzione carente,trascurata e sottovalutata degli attraversamenti...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!