La "Notte Verde" si presenta oggi a Torre Canne con la Regina

di Redazione Go Fasano sabato, 22 luglio 2017 ore 07:52

Saranno resi noti ospiti ed eventi della grande festa pugliese.

TORRE CANNE- Laboratori sensoriali, stand gastronomici, strade della biodiversità, folk e orchestre, mostre, convegni, workshop, rappresentazioni teatrali, il rito delle salsa: è un concentrato di attività ed eventi a base di pomodoro la terza edizione della Notte Verde a Torre Canne e Cisternino. La varietà Regina, coltivata tra Fasano e Ostuni, sarà la protagonista della grande festa che esalterà un prodotto tipico della Puglia. L'acqua salmastra conferisce un sapore unico a questo pomodoro da serbo 100% salentino. Per tradizione è legato alla coltivazione del cotone: con maestria tramandata di generazione in generazione, i pomodori vengono annodati per formare dei grappoli detti ramasole (rami di sole), così da conservarli appesi durante l'inverno.

Il 28 e 29 luglio sarà Torre Canne, località balneare e termale, insignita della Bandiera Blu, ad accogliere la carovana di colori, gusti, storia e musica della Notte Verde, il 18 e 19 agosto toccherà a Cisternino, uno dei Borghi più belli d'Italia, Bandiera Verde e Città Slow.

Quest'anno il comitato organizzatore è composto da Urbieterre, Associazione Produttori Pomodoro Regina di Torre Canne, CIA-Agricoltori Italiani Puglia, Centro di Ricerca Sperimentazione e Formazione in Agricoltura "Basile Caramia", Fondazione ITS Agroalimentare Puglia e Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere, con il patrocino del Comune di Cisternino e del Comune di Fasano.

L’evento, la Notte Verde, nasce nel 2015 a cura dell’Associazione Culturale Urbieterre, coinvolgendo partner istituzionali e associativi. Scopo della manifestazione è quello di far conoscere come si produce il cibo e sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e alla conservazione di quella storia e di quelle tradizioni che consentono di raccontare il territorio attraverso il lavoro e i prodotti della terra, recuperando così anche il senso del tempo e delle vocazioni perdute. La Notte Verde pone ogni anno al centro dell’attenzione un prodotto protagonista della cultura alimentare italiana e mediterranea.

La terza edizione della Notte Verde sarà presentata oggi, sabato 22 luglio, alle 18.30, in Piazza del Faro a Torre Canne. Saranno resi noti i nomi degli ospiti e il cartellone completo degli appuntamenti. Seguirà l'inaugurazione della mostra “Dalla Pezza della ‘bambace’ al filet e al Pomodoro Regina”, a cura del Museo Laboratorio di Arte Contadina di Pezze di Greco.

Questo il programma del 22 luglio a Torre Canne-Piazza del Faro:

Alle ore 18:30 ci sarà la presentazione della terza edizione Notte Verde, con i saluti di Francesco Zaccaria, Sindaco di Fasano e Luca Convertini, Sindaco di Cisternino. Poi ci saranno gli interventi di : Giuseppe Losavio, Presidente Associazione Culturale Urbieterre, Vito Nicola Savino, Presidente Fondazione ITS Agroalimentare Puglia, Michele Lisi, Presidente CRSFA “Basile Caramia”di Locorotondo, Francesco Chialà, Presidente Associazione Produttori Pomodoro Regina di Torre Canne, Donato Palasciano, Presidente Centro Ortofrutticolo Mediterraneo di Fasano, Giannicola D'Amico, Vice Presidente CIA Puglia, Enzo Lavarra, Presidente Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo. L'incontro sarà moderato da Maria Grazia Piepoli, Fondazione ITS Agroalimentare Puglia.

Alle ore 20:00 ci sarà l'inaugurazione della mostra “Dalla Pezza della ‘bambace’ al filet e al Pomodoro Regina”, a cura del Museo Laboratorio di Arte Contadina di Pezze di Greco. Ci saranno i saluti di Annarita Angelini, Assessore alla Cultura Comune di Fasano e gli interventi di : Maria De Mola, Storica dell’arte e Ilaria Pecoraro, Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 22 luglio al 19 agosto – orario: 20:00 – 23:00.

Tempo stimato di lettura: 40''

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • guarini nunzio

    c'è ancora qualche ingenuo che crede che ci sia qualche straccio di differenza fra destra e sinistra............poverina!!!!!!

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    Credevo di essere stato solo a spendere qualche parola per una diversa attenzione a difendere l'ambiente e il decoro urbano che impattano...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!