Torna la Festa dell'Uva a Selva di Fasano

di Redazione Go Fasano venerdì, 22 settembre 2017 ore 08:34

Sabato 23 settembre la sesta edizione della manifestazione. 

SELVA DI FASANO- La tradizione fasanese vuole che la vendemmia, momento di gioia e di allegria, chiuda il periodo della villeggiatura; la sesta festa dell’uva sarà pure la manifestazione conclusiva del calendario estivo di iniziative dell’Associazione Pro Selva, che, per l’occasione, si avvale del patrocino della Città di Fasano e della collaborazione di aziende agricole e delle attività commerciali silvane.

Il periodo a cavallo tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno anche nella nostra zona è sempre stato caratterizzato dalla vendemmia, un vero e proprio rito e una festa dei contadini della zona collinare che, per lo più, con la pigiatura delle uve provvedevano alla provvista familiare di vino. Ancora oggi alla Selva e nel Canale di Pirro vi sono appezzamenti coltivati a vite e funzionano antichi palmenti presso casine  rurali ora divenute dimore di villeggiatura o di residenza; inoltre non è raro imbattersi in tinozze, torchi perfettamente funzionanti e in tutti quegli strumenti necessari per la trasformazione delle uve in mosti e in vini. 

L’iniziativa della Pro Selva vuole essere un’occasione di incontro tra tradizione, folclore e gusto; così domani, sabato  23 settembre, il centro della Selva si immergerà nel clima festaiolo della vendemmia. 

Il programma prevede alle ore 17,00 l’apertura della festa con la sfilata della banda S. Cecilia di Fasano lungo viale Toledo seguita dalla numerosi carri e carretti addobbati con tralci di vite e attrezzi utilizzati per la vendemmia. La carovana, dopo aver attraversato tutto viale Toledo, sosterà presso la Casina Municipale dove si svolgerà la dimostrazione della pigiatura delle uve e si potrà  degustare il mosto, ballare al ritmo di balli popolari e degustare in esclusiva la focaccia all’uva preparata dal Forno Lisi.

Inoltre si potranno acquistare e degustare i prodotti  rurali dall’Azienda Agricola Lisi, gustare panzerotti del bar della casina e dell’Associazione “la Torretta”, assaporare un gustoso espressino freddo con vino primitivo preparato dal Barrino, o gustare le tradizionali fave dell’Hotel La Silvana. Ritornerà anche l’atteso appuntamento con la “lotteria della festa” che mette in palio prodotti offerti dalle aziende agricole silvane. Non mancheranno soprese e momenti di festa legati all’uva e alla vendemmia.

La festa è aperta a chiunque voglia partecipare e condividere un momento di allegria e di festa.

 

Tempo stimato di lettura: 30''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Credevo di essere stato solo a spendere qualche parola per una diversa attenzione a difendere l'ambiente e il decoro urbano che impattano...

    Mostra articolo
  • passiatore giovanna

    Occorre fare qualcosa per educare i cittadini. Altro fenomeno degradente è quello degli escrementi degli animali per tutta la città, soprattutto in...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!