Cala il sipario sulla mostra di "Calliope": uno sguardo artistico sulle Confraternite

di Marisa Cassone mercoledì, 4 aprile 2018 ore 05:50

Ieri, la cerimonia di premiazione della mostra fotografica "Tu Chiamale se vuoi...Emozioni". LE FOTO

FASANO - "Il valore aggiunto dell'iniziativa ci dimostra che la cosa importante è come ciascuno di noi riesce a guardare la realtà che ci circonda. Sono cose che guardiamo tutti i giorni, colte dall'occhio dell'artista che riesce a catturare un'immagine che parla da sola. Un'iniziativa che ci aiuta a dare valore al tanto che abbiamo". È con queste parole che il vicesindaco di Fasano, Giovanni Cisternino, ha voluto aprire la cerimonia di premiazione della mostra fotografica "Tu Chiamale se vuoi...Emozioni", tenutasi ieri sera, martedì 3 aprile, all’Arco del Balì, a cura dell’associazione culturale “Calliope” e della fotografa freelance Annarita Casale, con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Brindisi e del Comune di Fasano in collaborazione con le Confraternite locali.
 
La VII edizione è stata intitolata "Le Confraternite: storia, arte e tradizione" e ha raccontato, attraverso 30 scatti amatoriali, la realtà delle confraternite di Fasano.
 
Nel corso dell’esposizione, ogni visitatore ha potuto votare la sua foto preferita e, ieri sera, è stato consegnato il “Premio Giuria Popolare”, assegnato a Katia Latartara per il suo scatto "Crocifisso altare della chiesa del Purgatorio". Attestato di partecipazione a tutti coloro che si sono dilettati a catturare dettagli di chiese e confraternite per mezzo dell’obiettivo fotografico: Milena D'Amico, Enzo Mazzone, Natalizia Pinto, Katia Latartara, Concetta Arconzo, Leonardo Lomartire, Mariarosaria Buongiorno, Mariangela Sibilio.
 
"Siamo molto soddisfatti di questa edizione. È stata una dimostrazione di come anche i non professionisti possono fare cultura e questo è uno degli obiettivi principali della nostra “Calliope” – ha affermato la presidente dell’associazione, Mariateresa Maggi - La conferenza sulle Confraternite che abbiamo organizzato quest'anno, tenuta dallo studente Giacomo Fanizza, ha fatto sì che tutte le confraternite fasanesi abbiano potuto collaborare tra loro facendo ciò che noi intendiamo per cultura".
 
La serata si è conclusa con l’esibizione dei ragazzi di “Calliope”: Luisa Pinto (voce), Roberto Masi e Giuseppe Porcello (chitarre), che hanno proposto brani di musica italiana e internazionale.
 
Tempo stimato di lettura: 50''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Non entro nel merito delle opinioni politiche della maggioranza e della opposizione.Ma ,se è vero,che c'erano CONSIGLIERI COMUNALI CHE USCIVANO...

    Mostra articolo