Con il simposio sulla cultura di olio e vino inizia il weekend de "Il Polo degli Ulivi"

di Ilaria Potenza venerdì, 1 giugno 2018 ore 05:45

La tavola rotonda ha inaugurato la prima giornata dell'evento dedicato al gioco del polo: tra i relatori anche il senatore Stefàno

FASANO - Se dovessimo pensare alla Puglia come a una successione di fotogrammi, immagineremmo quella in cui olio e vino ne sono i protagonisti. Ieri sera il simposio “Olio&Vino: tra sport, storia e Mediterraneo” ha aperto il weekend de Il Polo degli Ulivi, un evento promosso dall'associazione "Horse Club Piana degli Ulivi" che sta contribuendo con questa iniziativa alla destagionalizzazione del turismo, promuovendo Fasano in modo sostenibile. Il torneo a sei squadre, con giocatori provenienti anche dall'Argentina, sarà l’occasione per vivere il gioco del polo al sud, rivelandosi al tempo stesso una vetrina prestigiosa per aziende che sono ormai garanzia di eccellenza enogastronomica.

Cristiana Papazissis, managing director del consorzio Enjoy Apulia, ha moderato e ideato questa tavola rotonda per raccontare le proprietà di olio e vino attraverso gli interventi di tecnici del settore, indicando la direzione verso cui ci si sta muovendo per la loro valorizzazione. Dagli interventi di Gianvito Rizzo, vice-presidente di Mtv Puglia, del senatore Dario Stefàno, del delegato Brindisi Associazione Italiana Sommelier Rocco Caliandro, della responsabile "Pacchetto Giovani" Maria Teresa D'Arcangelo, dell'agronomo e scrittore Cosimo Damiano Guarini, del capo panel Camera di Commercio di Bari Nicola Perrucci, della docente di scienze e tecnologie alimentari Maria Lisa Clodoveo, del docente di macchine e sistemi per l'ambiente Riccardo Amirante e di Felice Ungaro di Health Marketplace Regione Puglia, è emersa la necessità di un turismo sensoriale che sappia fidelizzare gli ospiti, sempre più alla ricerca di soggiorni da vivere in modo autentico.

Niente orpelli o forzature, il turismo pugliese è forte grazie alla sua tradizione e gastronomia: non si deve investire sul vino e sull'olio in modo parallelo, perché solo la sinergia tra queste produzioni e le bellezze del territorio può diventare il marchio di fabbrica della Regione. E la discussione polifonica del simposio di ieri ha ricordato quanto olio e vino siano cultura, simboli identitari che devono trovare sempre di più spazio nella lungimiranza delle strategie di produzione e promozione.

Il Polo degli Ulivi continua oggi con la presentazione del libro "Cowgirls in English Saddles" di Mea Argentieri, cui seguirà una cena benefica promossa dalla Consigliera del Comitato Puglia Airc Lorenza L'Abbate. 

Tempo di lettura stimato: 1'

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Vinci Franco

    Bene e l'inizio dei lavori sulla 172,è per quanto riguarda l'uscita cucine pinto,che provvedimento verrà preso dato che è un uscita e un entrata...

    Mostra articolo