“Hello Fasano”, il patrimonio artistico a portata di app

di Dino Cassone giovedì, 4 ottobre 2018 ore 05:20

Presentato ufficialmente alla cittadinanza il progetto realizzato dal Leo Club locale 

FASANO – Presentato ieri (3 ottobre) presso la Sala di Rappresentanza del Comune il progetto “Hello Fasano", voluto fortemente dal Leo Club Fasano, anche grazie ai fondi raccolti lungo tutto l’anno sociale 2017/2018 e realizzato in collaborazione con Seci Consulting Web Marketing Solution, la sezione di Fasano “G. Marangelli” della Società di Storia Patria e l’Amministrazione Comunale.

 Dopo i saluti istituzionali e i ringraziamenti, il sindaco Francesco Zaccaria ha sottolineato come «questo sia uno strumento che facilita il rapporto con il patrimonio storico del nostro territorio e che porterà ad una crescita culturale della nostra comunità». Il sindaco ha quindi illustrato i due nuovi strumenti a disposizione della cittadinanza e dei visitatori: due mappe, una che riporta il territorio e la città di Fasano, l’altra, diciotto luoghi artistici suggeriti. A conclusione del suo intervento, Zaccaria ha poi ufficializzato quello che ha definito «un grande sogno»: la realizzazione di una pista ciclabile lungo la litoranea che vedrebbe coinvolto anche il Comune di Monopoli; progetto ambizioso che ha incassato il favore della Regione Puglia e degli enti di competenza.     
 
Al Past Presidente del Leo Club Vito Alberto Palmariggi, è toccato ringraziare tutti i partner del progetto, che consiste nell’installazione di tabelle informative disseminate nel territorio fasanese e che conterranno un QR code tramite il quale si potrà accedere digitalmente con qualsiasi dispositivo mobile alla pagina web contenente tutte le informazioni relative al bene riportato. Palmariggi ha spiegato come è avvenuta la realizzazione del progetto, da lui definito «un valido strumento di orientamento, innovativo ed efficace che rafforzerà la nostra identità territoriale»: prima la mappatura di trenta beni, quindi la redazione delle relative e brevi descrizioni (l’arduo compito è stato affidato a Maria De Mola, esperta in materia e alla docente del liceo Teresa Cecere per quanto riguarda alcuni beni di Pezze di Greco); infine i ragazzi del Leo Club hanno prodotto le fotografie di ciascun bene e consegnato tutto il materiale alla Seci Consulting per la realizzazione dei QR code. Le informazioni sono state tradotte in inglese e prossimamente lo saranno anche in tedesco, spagnolo e francese, così come verrà realizzata un’audioguida in italiano/inglese. Il funzionamento e l’utilizzo dell’applicazione sono stati illustrati da Vito Di Gravina, responsabile marketing di Seci Consulting che ha anche posto l’accento sul fatto che Fasano sia stata una delle prime città ad adottare questa innovazione digitale.
 
In chiusura, il Presidente della sezione di Fasano della Società di Storia Patria, Angelo Sante Trisciuzzi, dopo aver sottolineato anch’egli l’importanza del progetto, «un passo in più verso la conoscenza, anche grazie alle nuove tecnologie», ha lodato il lavoro svolto da Maria De Mola definendola «studiosa di alto profilo». Quindi ha lanciato quello che è un grande obiettivo del sodalizio da lui presieduto: la realizzazione di un dettagliato catalogo contenente tutti i beni del territorio fasanese. Realizzazione che, evidentemente, richiede un importante sostegno da parte dell’Amministrazione.   
 
Tempo stimato di lettura: 60’’
 

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Galasso Cosimo

    Voi pensate sepre a sistemare le strade piu pericolose sono daccordissimo ogni tanto pero fateni un giro fasano ostuni statale 16 ai birdi dellle...

    Mostra articolo