Bilancio regionale: la soddisfazione di Fabiano Amati

di Redazione Go Fasano sabato, 24 dicembre 2016 ore 08:52

"Niente tasse e provvedimenti di sostegno a diverse necessità"

BARI - «Niente tasse e provvedimenti di sostegno a diverse necessità. È questo il bilancio per il 2017».  Lo dichiara il presidente della prima commissione regionale (al bilancio), il consigliere regionale fasanese Fabiano Amati, dopo l'approvazione l’altra notte notte del disegno di legge sul bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2017 e del bilancio pluriennale 2017/2019. 
 
«Tra le proposte inserite nella legge di stabilità – spiega Amati - l'attivazione di percorsi di formazione per Operatori Socio Sanitari entro il 30 giugno; bollo auto, differimento dal 31.12.2016 al 31 ottobre 2017 del termine per il pagamento del bollo 2012, 2013 e 2014 (evitando la radiazione dal PRA) e definizione agevolata per i bolli affidati all'agente di riscossione dal 2005 al 2016 con il beneficio del mancato pagamento di sanzioni, interessi e spese di spedizione; fondi da ecotassa ai comuni per 12.750.000,00; stanziamento di 250 mila euro per il 2017 come misura di aiuto in regime "de minimis" per i pescatori che devono osservare il divieto di pesca del pesce spada. Estesa anche la disciplina di reclutamento degli avvocati della Regione Puglia anche al personale regionale precario in via di stabilizzazione inquadrato nella categoria D. Con questa legge - aggiunge Amati - attenzione anche all'escavazione e al dragaggio, con l'obiettivo di supportare gli interventi in quei porti esclusi dalla competenza delle Autorità portuali». 
 
Tempo stimato di lettura: 20’’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Non resta che unire la nostra indignazione e la nostra rabbia a quelle del Sindaco giustamente sempre più scoraggiato,ma che non demorde per...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    Non c'è dubbio che queste iniziative sono lodevoli e fanno onore a chi le compie,ma speriamo anche che questi frequenti impegni civici, in...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!