Se n’è andata una “grande” fasanese: un'intera città attonita

di Mimmo Mongelli domenica, 30 settembre 2018 ore 13:00

La prematura scomparsa della professoressa Teresa Liuzzi, docente al liceo “Da Vinci”, educatrice di intere generazioni di fasanesi

FASANO - Fasano da oggi è più povera: se n’è andata, in maniera improvvisa, Teresa Liuzzi, docente al liceo “Da Vinci”, educatrice di intere generazioni di fasanesi, molti dei quali oggi sono affermati (e stimati) professionisti, persona di immensa cultura, oltre che di grande intelligenza. Un male incurabile, che l’ha colpita all’improvviso e non le ha dato neanche il tempo di capire quello che le stava succedendo, l’ha strappata all’affetto della sua famiglia, della comunità del Liceo, della sua città (a cui tanto ha dato nella sua breve vita). La sua mancanza si sentirà eccome: la sentiranno il marito e i figli, i genitori, la sorella, i fratelli. La sentiranno i suoi studenti, i suoi colleghi, la sua dirigente scolastica. La sentirà un’intera città.

Cesare Pavese ha scritto: “L’uomo mortale non ha che questo di immortale. Il ricordo che porta e il ricordo che lascia”. Teresa Liuzzi è una di quelle persone che hanno dato tanto alla comunità in cui hanno vissuto. Impossibile dimenticare il suo esempio. Impossibile dimenticare lei.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Sarebbe bene anche interrogarsi sulle ragioni e sui motivi che fanno crescere il nazionalpopulismo e domandarsi quanto sbagliate siano state le...

    Mostra articolo