I Matia Bazar concludono i festeggiamenti a Pezze di Greco

di Redazione Go Fasano martedì, 16 luglio 2013 ore 01:34
Tante le persone accorse in piazza per assistere al concerto della band ligure
LE FOTO
 
PEZZE DI GRECO- Ieri sera, lunedì 15 luglio, in piazza XX Settembre a Pezze di Greco si sono conclusi i festeggiamenti patronali in onore di Maria Santissima del Carmine con il concerto dei Matia Bazar. 
 
 
Lo storico gruppo italiano nasce nel 1975 a Genova ed era composto, all'epoca, da Carlo Marrale (chitarra), Piero Cassano (tastiera), Aldo Stellita (basso), Giancarlo Golzi (batteria) ed Antonella Ruggiero (cantante). 
 
 
Conobbero il successo grazie al loro singolo di debutto "Stasera...che sera"  al quale seguì il primo disco "Matia Bazar 1". Dopo l'uscita dal gruppo di Antonella Ruggiero nel 1990, c'è stata un'alternanza di diverse voci femminili nel gruppo per raggiungere nuovamente la stabilità grazie a Silvia Mezzanotte. 
 
 
Oltre alla cantante, attualmente i componenti sono: Piero Cassano (voce, tastiera e chitarra), Fabio Perversi (pianoforte e violino) e Giancarlo Golzi (batteria e percussioni). 
 
 
Centinaia le persone che, per l'occasione, si sono radunate nella piazza della frazione fasanese ad ascoltare i successi della band che, come sempre, ha saputo conquistare e coinvolgere i presenti. Numerosi i brani eseguiti, dai più recenti come "A piene mani", tratto dall'ultimo album "Conseguenza logica", ai più vecchi come "Ti sento", "Messaggio d'amore", grazie al quale si aggiudicarono la vittoria al Festival di Sanremo nel 2002, "Abbassare gli occhi" dedicata ad Aldo Stellita, uno dei fondatori dei Matia Bazar scomparso nel 1998, e "Stasera che sera" il brano che ha concluso il concerto prima del tradizionale momento del “bis” sulle note coinvolgenti di “Dedicato a te”, brano che ha chiuso la serata tra gli applausi di un pubblico che ha partecipato, con il giusto coinvolgimento, a questo appuntamento musicale. 
 
Annarita Casale
 
 
Tempo stimato di lettura: 1'10''
 
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Pastore Giovanni

    Per fortuna gli italiani sono"ingovernabili".È la nostra forza quella di assistere allo scaricabarile e alla richiesta di aiuto tra chi non ha una...

    Mostra articolo
  • Pastore Giovanni

    Sembra che siano rimaste solo le Comunità Religiose ad affrontare il problema di chi arriva alla fase finale del ciclo della vita,quando si diventa...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!