Consiglio comunale sul piano di riordino sanitario: Scianaro attacca il Pd

di Redazione Go Fasano domenica, 26 marzo 2017 ore 08:36

“Si è venduto fumo in questi anni”

FASANO  - Un attacco diretto al Partito democratico, e ai suoi massimi rappresentanti cittadini che rivestono ruoli di primo piano nelle istituzioni a tutti i livelli, sull’esito del consiglio comunale sul piano di riordino sanitario, svoltosi venerdì scorso, e sulla chiusura dell’ospedale di Fasano, viene sferrato dal consigliere comunale dei Circoli Nuova Fasano Antonio Scianaro.
 
“Abbiamo partecipato ad un consiglio comunale monotematico sul Riordino Sanitario assolutamente inutile ed a giochi già fatti – dichiara Scianaro in una nota -, solo per rispetto delle migliaia di cittadini che ci hanno sostenuto in tutti questi anni. Meravigliati della assenza del senatore Latorre. Il Pd lo invita solo alle passerelle e non lo espone alle proteste dei cittadini.
Il sindaco Zaccaria insieme alla sua parte politica e al consigliere regionale Amati, ha portato a casa il peggior risultato, trattando la città di Fasano come se fosse una piccola comunità, in confronto ai protocolli per i Pta firmati per le altre città.
Ci si è dimenticati che la città di Fasano – prosegue Scianaro -, è tra i primissimi posti in Puglia per presenze turistiche.
Negli ultimi 10 anni abbiamo assistito ad un assoluto disinteresse da parte della politica "che conta" per la tutela del nostro Ospedale. Una struttura che per anni ha rappresentato il faro per tutta la popolazione di Fasano. Ecco perché oggi è stato facile chiuderla definitivamente. 
Mai, nella storia politica di questa città è accaduto di avere contemporaneamente un Senatore, un consigliere regionale, un consigliere provinciale, un sindaco dello stesso partito del Governatore Emiliano, il Pd. Risultato ? Abbiamo perso l'Ospedale ...! Ma forse apriremo un outlet ...!
Si è venduto fumo in questi anni – evidenzia ancora il consigliere dei Circoli Nuova Fasano -. Il consigliere Amati dichiarava azioni forti delle quali non abbiamo visto traccia. Lo avremmo volentieri seguito e supportato incatenati ai letti in Ospedale e sulla SS 379.
All'enorme danno procurato a questa città, nel recente passato, con la bocciatura in Giunta Regionale del "Piano di Recupero Fasano-Savelletri-Torre Canne", si aggiunge oggi il mancato sostegno per il mantenimento dell'Ospedale di Fasano, come è avvenuto per Grottaglie e Casarano, in attesa della costruzione dei nuovi”.
 
 E nella parte finale del comunicato Scianaro attacca il consigliere regionale Fabiano Amati, nominato l’altro giorno dal Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Valeria Fedeli, presidente del Conservatorio di Musica "Nino Rota" di Monopoli.
 
“Ci si chiede come mai ancora oggi – commenta Scianaro -, per quale alchimia del Pd, un consigliere regionale con due condanne anziché essere sospeso continui a ricevere incarichi politici ?
Mi piacerebbe avere risposta dal Ministro della Pubblica Istruzione e dallo stesso Emiliano.
È comprensibile la crescente disaffezione dei cittadini nei confronti della politica”.
 
Tempo stimato di lettura: 20’’

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Panalli Pierpaolo

    Care forze dell ordine forse è meglio che quando trovate queste macchine parcheggiate e rubate vi appostate, sicuramente dopo qualche giorno...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    È rimasta bloccata al Senato perchè non si riuscì a valutare l'ora giusta che doveva stabilire quando si poteva premere il grilletto e chi doveva...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!