Primarie Pd: Renzi vince a Fasano città, Emiliano nelle frazioni

di Redazione Go Fasano lunedì, 1 maggio 2017 ore 08:50

Palmariggi: “Continuiamo la corsa con entusiasmo e determinazione”

FASANO – Anche a Fasano il neo riconfermato segretario nazionale del Partito Democratico, Matteo Renzi, ha fatto ieri (30 aprile) incetta di voti, in occasione delle elezioni primarie del Pd per la elezione del nuovo segretario nazionale.
 
A livello nazionale (sono stati circa due milioni i votanti, ben oltre le previsioni) l’ex premier ha ottenuto una larga vittoria attestandosi intorno al 70 per cento dei consensi (il ministro della Giustizia Andrea Orlando avrebbe ottenuto il 20 per cento ed il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano avrebbe ottenuto il 6 per cento).
 
A Fasano, Matteo Renzi (che era sostenuto in primis dal senatore Nicola Latorre e dalla maggior parte dei consiglieri comunali del Pd), nei tre seggi allestiti sul territorio (a Fasano città, a Pezze di Greco e Montalbano) ha ottenuto il 57,74% per un totale di 511 preferenze, di cui 433 preferenze a Fasano, 43 a Pezze di Greco e 35 a Montalbano.
 
Il 34,57% delle preferenze sono andate a Michele Emiliano, che ha ottenuto in totale 306 preferenze, di cui 178 a Fasano, 47 a Pezze di Greco e 81 a Montalbano. 
 
Il governatore pugliese nel Fasanese, dunque, vince nelle frazioni ed in particolare a Montalbano, dove si è registrato un forte attivismo del piddino Massimo Vinale, insieme a qualche socialista ed anche a qualche ex consigliere comunale fasanese (di casa a Montalbano) un tempo di destra.
 
Il ministro della giustizia Orlando, invece, in totale nel Fasanese ha ottenuto 43 preferenze, di cui 35 a Fasano, 6 a Pezze di Greco, 2 a Montalbano, ottenendo in totale il  4,85% dei consensi. 
 
In totale nei tre seggi allestiti sul territorio fasanese hanno votato in 885, di cui 666 a Fasano, 99 a Pezze di Greco e 120 a Montalbano. Un dato superiore a quello del 2013, quando sempre alle primarie del Pd a Fasano andarono a votare in 750.
 
Le schede bianche sono state 11 (pari all’1,25 %) mentre le nulle 14 (paro all’1,59%).   
 
Si attende ora di sapere se la fasanese candidata alla assemblea nazionale del Pd, Tiziana Palmisano, sarà eletta o meno.
 
Intanto sull’esito delle primarie di ieri si registra una dichiarazione del segretario cittadino del Partito democratico di Fasano, Pierfrancesco Palmariggi.
 
“Due doverosi grazie – dichiara Palmariggi  -: il primo a tutti i volontari fasanesi che con dedizione e impegno hanno speso il loro tempo per l'organizzazione e il corretto funzionamento dei seggi elettorali, il secondo ai cittadini di Fasano che hanno scelto di partecipare, rispondendo "presente" ancora una volta all'appello del Partito Democratico. Per quanto riguarda i risultati, il successo delle Primarie, la vittoria di Matteo Renzi a Fasano e a livello nazionale, erano tutte cose che ci aspettavamo e che ovviamente ci rendono felici e soddisfatti. Siamo una grande comunità ed è bello averne sempre la conferma. Dalle nostre parti la democrazia si pratica sul serio e non possiamo fare a meno della partecipazione, agli altri i click, i blog e le decisioni imposte dal capo di turno. Continuiamo la corsa con entusiasmo e determinazione”. 
 
Tempo stimato di lettura: 1’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • cofano vito

    Vogliamo parlare dei Pini che costeggiano l'arteria Fasano Pezze di Greco e delle loro radici che fanno sobbalzare tutti i veicoli o per evitarle...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    Ma un contributo alla sicurezza può e deve anche venire dal ripristino della manutenzione carente,trascurata e sottovalutata degli attraversamenti...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!