Crolla il PD, Fabiano Amati si ferma terzo. Ed è fuori dal Senato

di Redazione Go Fasano lunedì, 5 marzo 2018 ore 06:15

Fuori anche Biagio Grassi, ottimo risultato per Antonio Scianaro

FASANO - Niente da fare per Fabiano Amati. Non sarà senatore perchè al suo posto, nel collegio uninominale Puglia 04 (che comprende anche Fasano), la spunta la candidata pentastellata Pasqua L'Abbate. Sono le 4.30 di mattina, mentre lo spoglio del Senato è ancora in corso, quando la L'Abbate viene contrassegnata come "eletta" sul sito della Prefettura di Brindisi che raccoglie i dati dalle sezioni di tutto il collegio. Tommaso Scatigna, sindaco di Locorotondo, si è invece classificato secondo e ha superato il consigliere regionale anche nel comune di Fasano, ma non è bastato neppure per il candidato forzista.

I sentori si erano avvertiti già dalle prime proiezioni: chiaro è che Amati paga il crollo del centrosinistra e del Partito Democratico non solo nel suo collegio ma in tutto lo stivale, e lo si evince anche dal fatto che lo stesso ha totalizzato molti più voti dei suoi avversari (intesi come voti espressi sul solo candidato) ma non lo ha "aiutato" la coalizione. Prevedibile come risultato, forse, ma sorprende il dato di Fasano da sempre roccaforte del consigliere regionale e che questa volta ha preferito premiare il Movimento 5 Stelle e  - e forse è questo il dato che impressiona di più - la coalizione di centrodestra con a capo il sindaco della vicina Locorotondo. Non è bastato neppure l'endorsement del sindaco, Francesco Zaccaria, che durante questa campagna elettorale si è apertamente speso per chi, in qualche modo, ha contribuito in modo significativo alla sua elezione a primo cittadino. Uno scambio leale, come tra gentiluomini, ma che si è scontrato con lo tsunami grillino e la ripresa del centrodestra.

I numeri, a spoglio ancora in corso, hanno dichiarato il candidato democratico fermo appena attorno al 16,6%. Non male se si considera il dato in termini numerici di voti, ma insufficiente per raggiungere l'obiettivo. Poco sotto l'1% invece, il candidato Biagio Grassi per il partito "Potere al Popolo". Per l'esito che riguarda, invece, Antonio Scianaro, essendo candidato in un collegio plurinominale bisognerà attendere qualche ora per i calcoli definitivi (alla Puglia spettano 12 senatori per la parte proporzionale). La Lega si attesta intorno al 7% in tutta la regione, ma va segnalato che nel territorio di Fasano il consigliere comunale è riuscito a portare con la sua candidatura il partito di Salvini (a scutinio incompleto) vicino all'11% dei consensi su tutto il comune.

Tempo di lettura stimato: 1'

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Bianco Romano

    Usiamo il giusto linguaggio: i "punti" esistono a basket e a pallavolo, NON a pallamano. A pallamano esistono esclusivamente le RETI

    Mostra articolo