Si riunisce oggi il Consiglio comunale: delega del vicesindaco e Tri.com i temi caldi

di Redazione Go Fasano martedì, 6 marzo 2018 ore 06:30

Sei i punti iscritti all'ordine del giorno

FASANO - Mentre a Roma si contano ancora i dati delle ultime elezioni politiche, a Fasano si ritorna invece a discutere in Consiglio comunale. La seduta è prevista per oggi pomeriggio (martedì 6 marzo) alle ore 16. Inizialmente i punti all'odg erano due, ma a questi si aggiungono le interrogazioni non discusse a causa dell’esaurimento del tempo a disposizione nello scorso Consiglio comunale del 2 febbraio.
 
Torna in aula la mozione di revoca della delega al bilancio per l'assessore Cisternino a firma Scianaro, Albanese, Olive, Zizzi, Pagnelli e Trisciuzzi. Rimandata indietro la scorsa volta per un vizio di forma in base a quello che il regolamento prevede, sarà sicuramente uno dei punti più discussi del giorno. Al secondo posto vi è il punto all'odg sulla deliberazione con la quale l’ente comunale verifica la quantità e qualità di aree e fabbricati da destinarsi alla residenza, alle attività produttive e terziario, utile al bilancio di previsione.
 
Infine ecco quattro interrogazioni: incompatibilità del Direttore del Consorzio CIISAF Ubaldo Pagano, alla luce della sua candidatura alle Politiche, a firma del consigliere Trisciuzzi; a seguire quesito sui dispositivi radio e gli impianti di radiotrasmissione, e lo stato dell’arte della redazione piano antenne, sempre a firma di Trisciuzzi; altra interrogazione riguarderà la vicenda Tri.com alla luce dell’accogliamento del ricorso presentato dall’ex gestore del servizio tributi, anch'essa a firma del consigliere pentastellato; stessa interrogazione, per finire, ed identico oggetto della precedente (questione Tri.com) presentata invece dai consiglieri De Mola, Di Bari e Olive.
 
Tempo di lettura stimato: 40"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Non entro nel merito delle opinioni politiche della maggioranza e della opposizione.Ma ,se è vero,che c'erano CONSIGLIERI COMUNALI CHE USCIVANO...

    Mostra articolo