Savelletri e Torre Canne "giungle di auto" nel weekend: depositata un'interrogazione

di Redazione Go Fasano mercoledì, 11 aprile 2018 ore 06:00

Il testo a firma dei consiglieri Di Bari, De Mola e Olive

FASANO – I consiglieri comunali Lello Di Bari, Laura De Mola e Maria Rosaria Olive, hanno protocollato ieri (martedì 10 aprile), un’interrogazione rivolta al sindaco Francesco Zaccaria, su quanto accaduto nelle frazioni marinare in termini di viabilità durante il weekend di Pasqua e Pasquetta e nello scorso weekend, soprattutto sulle “intenzioni” che l'Amministrazione ha in vista dell’imminente stagione estiva in termini di gestione della viabilità e sulla vigilanza.
 
I tre consiglieri “pungono” il sindaco proprio sulle sue dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi agli organi di stampa locale, e sulle Linee Programmatiche del mandato del primo cittadino, che immaginano "una Fasano più vivibile", biglietto da visita per chi trascorre nel territorio le proprie vacanze, ed una viabilità che acquisisca una “dimensione più umana”.
 
“L’attuale amministrazione, durante le festività pasquali e lo scorso weekend – si legge nell’interrogazione – non ha garantito la pedonalizzazione delle vie centrali delle frazioni balneari di Torre Canne e Savelletri, così generando la totale congestione veicolare, in uno scenario che ben lungi dall’apparire “un biglietto da visita elegante”, trasudava di anarchia.”
 
I consiglieri si riferiscono in modo particolare a quanto accaduto nelle frazioni balneari durante l’ultimo weekend, dove si è presentato uno scenario agli occhi dei passanti e dei residenti, lontano da quella che è una concezione di città turistica e pronta ad accogliere i visitatori. Le auto transitavano a passo d’uomo (ed a tratti sostando per lunghi minuti), dinanzi ai ristoranti, dov’erano presenti i clienti che si sono ritrovati a consumare il proprio pranzo tra i fumi delle auto. Esercenti che, stando al testo dell’interrogazione, si sono rivolti ai consiglieri per lamentare la situazione creatasi.
 
“Le decisioni sul bene comune – continua il documento – vanno adottate considerando le peculiarità, le vocazioni ed anche le criticità del territorio, in un quadro complessivo e con una visione lungimirante.” Per questo ed altri motivi, i consiglieri chiedono al sindaco “come intenda attivarsi per garantire la stabile pedonalizzazione delle arterie principali di Torre Canne e Savelletri”, anche e soprattutto in vista della ormai imminente stagione estiva.
 
Incredibile come a soli sette chilometri dal centro di Fasano, mentre in questi giorni imperversa la polemica ancora una volta sulla pedonalizzazione di piazza Ciaia tra esercenti e Amministrazione, si discuta di un problema che è l’esatto opposto. Con l’unica differenza che, per la loro strategica posizione sul mare e per la loro peculiarità di essere meta prediletta dei turisti durante le belle giornate, Savelletri e Torre Canne, anche con le arterie “pedonalizzate” come durante le scorse stagioni estive, non hanno mai avuto fortunatamente problemi di desertificazione (che è quello che lamentano invece gli esercenti di piazza Ciaia). E’ quando manca la vigilanza che diventano, invece, delle vere e proprie giungle come nello scorso weekend.

Tempo di lettura stimato: 50"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • del vecchio gianni

    ordinanza tardiva ( l'estate inizia il 21/6) e non esaustiva. Mi dica, infatti, Sig. Sindaco come si deve comportare un direttore di un locale che...

    Mostra articolo