Via libera al Bilancio ma è scontro sulla TARI e sulla tassa di soggiorno

di Redazione Go Fasano mercoledì, 23 maggio 2018 ore 06:00

Il consigliere comunale Trisciuzzi ha attaccato l'Amministrazione sulle volumetrie "sfuggite" al calcolo TARI

FASANO - Una seduta, quella del Consiglio comunale tenutosi ieri (martedì 22 maggio), che ha visto approvare come primo punto il Bilancio 2017: il documento ha avuto il via libera da parte della maggioranza, con la contrarietà di tutta l’opposizione e l’astensione del consigliere Vito Bianchi. «Un bilancio chiuso in positivo» ha tenuto a sottolineare il vicesindaco Giovanni Cisternino. E’ stato lo stesso vicesindaco, nonché assessore al Bilancio, ad illustrare i dati relativi al testo approvato in aula.
 
Non sono però mancate le puntualizzazioni del consigliere Raffaele Trisciuzzi, specialmente per quello che concerne l’utilizzo della tassa di soggiorno: «Abbiamo seicento mila presenze turistiche, stando ai dati dello scorso anno, e non si sa come vengano spesi questi soldi che si ricavano dalla tassa di soggiorno. Vengono dati “a pioggia” all’associazionismo – insiste Trisciuzzi - e non vengono spesi per incrementare l’offerta turistica. Penso all’arredo urbano, completamente inesistente. Si puo’ sapere esattamente come vengono spesi?».
 
Trisciuzzi ha chiesto chiarimenti anche in merito alle volumetrie “sfuggite” fino al 2012 al calcolo per il versamento della TARI, se e come la loro esistenza sia stata accertata e a quanto ammonterebbero le previsioni di entrata TARI ricalcolate comprendendo anche la nuova volumetria. «Questo porterebbe – ha spiegato Trisciuzzi, chiedendo chiarimenti anche al Collegio dei Revisori dei Conti – a far pagare meno i cittadini vessati, gli artigiani, che riscontrano serie difficolta quando si ritrovano a dover saldare questa tassa, e a far pagare l’effettivo dovuto alle strutture “di lusso”, il fiore all’occhiello di questa città».
 
Il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti ha replicato dicendo che «il compito del collegio dei revisori, non è un compito di gestione. Abbiamo dato dei suggerimenti nel rendiconto – ha sottolineato il Presidente - ed è quello che spetta a noi fare». Il vicesindaco ha invece sottolineato che solo dopo l’approvazione del Bilancio 2017 si avrà contezza di come verranno impegnate le entrate che derivano dalla tassa di soggiorno. Non è proseguita, invece, la discussione sulle volumetrie non sottoposte al calcolo TARI fino al 2012. Il consigliere Trisciuzzi, su questo punto, ha spiegato che se non saranno fornite spiegazioni si rivolgerà con un esposto alla Procura ed alla Corte di Conti.
 
La votazione sul Bilancio si è chiusa favorevolmente per l’amministrazione, con i voti contrari dell’opposizione e l’astensione del consigliere Vito Bianchi. Assenti in aula, tra gli altri, i tre consiglieri comunali "candidati" ad entrare in maggioranza. Antonio Pagnelli, Tonio Zizzi e Vittorio Fanelli, non hanno partecipato "stranamente" al Consiglio comunale di ieri, se non all'appello iniziale per garantire il numero legale della seduta e di fatto abbandonando immediatamente l'aula. Chissà che non si tratti di una semplice coincidenza, oppure di promesse di nozze tra i tre e la maggioranza per quello che potrebbe essere un imminente matrimonio.

Tempo di lettura stimato: 1'
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Renna Andrea

    vorrei che ogni tanto l'mministrazzione comunale,andasse a fare un giro d'ispezione nelle strade di via Adami,via st Antonio e dintorni

    Mostra articolo