Antonio Scianaro critica la maggioranza: incarichi ad "amici vicini"

di Redazione Go Fasano mercoledì, 27 giugno 2018 ore 06:00

Il consigliere comunale critica l'affidamento dei lavori per lo Stadio Vito Curlo a Beniamino Attoma Pepe, cofondatore di InComune

FASANO - «L’amministrazione ZAC & Company continua imperterrita e sprezzante nell’utilizzo delle risorse pubbliche». A dichiararlo l'esponente locale della Lega, nonchè consigliere comunale, Antonio Scianaro. «Ogni attività amministrativa dell’attuale maggioranza - si legge in una nota diffusa dal consigliere - è finalizzata ad agevolare, incaricare, sedurre ogni persona, parente o amico che sia, al solo fine di blindare l’attività e la stabilità politica dell’amministrazione e veicolarla ad una cerchia ristretta di amici, parenti e amici degli amici.

Si è appena appreso dell’affidamento dell’incarico di progettazione e direzione lavori, per l’adeguamento alle norme vigenti per lo Stadio Vito Curlo di Fasano per 21.315,00 €, a Beniamino Attoma Pepe, architetto cofondatore e candidato nel 2012 del Movimento inComune assieme ad Annarita Angelini (attuale assessore ai lavori pubblici) e a Giuseppe Pugliese (estensore della determina n. 1042 del 21.06.2018): lo slogan del Movimento inComune nella campagna elettorale del 2012 era “SENZA SCOPO DI LUCRO”.

Già in passato - insiste Scianaro - abbiamo assistito ad affidamenti diretti di incarichi a professionisti (vedi Palazzetto dello Sport) e a congiunti di attuali Consiglieri Comunali di maggioranza (vedi il caso Galeota): ci rendiamo bene conto, di come Fasano sia preda di un gruppo di potere “di sinistra”, volto a depredare la Città in ogni modo possibile.

Sono tanti gli sprechi e gli incarichi diretti affidati dell’amministrazione Zaccaria! Solo per rinfrescare la memoria i 3.500.000 € persi per la “Rigenerazione Urbana” costati oltre 40.000 € con altro affidamento diretto. Questa è la trasparenza tanto decantata durante la campagna elettorale? Questa è la buona amministrazione dell’amministrazione Zaccaria & Company? Con decreto sindacale nel giugno del 2017, era stato conferito incarico al dirigente comunale Carrieri di responsabile di supporto tecnico deputato alla predisposizione dei progetti necessari alla pubblica amministrazione.

Cosa ha prodotto? Per quali attività è stato impegnato? Negli atti amministrativi dell’affidamento in questione, viene richiamato che “il dirigente incaricato ha accertato l’impossibilità a poter provvedere internamente con la progettazione e la direzione dei lavori”: esiste traccia di tutto ciò?

La “SHORT LIST” dei tecnici di fiducia dell’ente perché non viene più utilizzata? Con il principio della rotazione e della concorrenza a più soggetti, si auspicano ribassi più congrui a tutto vantaggio della pubblica amministrazione, evitando così di concordare il ribasso dell’onorario stimato.

Ormai - conclude Scianaro - pare che il Municipio sia amministrato come se fosse la casa di qualcuno, e non come un’Istituzione Pubblica, utile solo a dividere risorse tra pochi anche su basi e progetti discutibilissimi (si veda il progetto Piazza Mercato Vecchio)».

Non un messaggio d'amore, insomma, quello che Scianaro ha rivolto al primo cittadino Franesco Zaccaria. 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • del vecchio gianni

    ordinanza tardiva ( l'estate inizia il 21/6) e non esaustiva. Mi dica, infatti, Sig. Sindaco come si deve comportare un direttore di un locale che...

    Mostra articolo