Tari ed evasione fiscale, il vicesindaco Cisternino: «Controlli anche su IMU»

di Marisa Cassone giovedì, 26 luglio 2018 ore 05:30

L’intervista all’assessore al bilancio.

FASANO - Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza ha riscontrato, a seguito di indagini sul territorio, un’evasione fiscale Tari pari a 1.400.000 euro da parte di alcuni operatori turistici. In merito alla questione, Gofasano.it ha voluto ascoltare l’assessore al bilancio del Comune di Fasano nonché vicesindaco Giovanni Cisternino.
 
Assessore Cisternino, dagli ultimi controlli effettuati risulta un'evasione Tari sul territorio fasanese di quasi un milione e mezzo di euro. È esatto?
 
«Sì, è esatto rispetto a quello che è emerso. Non sappiamo se la cifra dell’evasione fasanese si limiti a quello che è emerso dalle indagini e dai provvedimenti di accertamento di forze dell’ordine e Ufficio Tributi. C’è quindi una disgiunzione tra l’esistente e il dichiarato. Il nostro compito, insieme alle forze dell’ordine, è far in modo che l’esistente e il dichiarato siano due numeri che si allineino sempre di più».
 
Qualcuno di questi operatori, le risulta che abbia già risposto all'avviso di accertamento inviato dall'Ufficio Tributi del Comune di Fasano?
 
«I contatti ci sono. Questi sono iter che devono procedere e portare alla definizione certa e poi alla riconciliazione delle posizioni.  Noi non intendiamo instaurare un clima di polizia tributaria e fiscale sul territorio però ci sembra che la civiltà cominci dal pagare tutti le tasse, pagando quello che devono per far sì che tutti paghino meno.
 
L’attività dell’Ufficio Tributi in questi mesi ha fotografato il contribuente fasanese non come un contribuente che evade coscientemente o elude il pagamento dei tributi ma spesso come un contribuente che non è stato messo in grado di pagare in maniera certa. Ci sono stati metri quadri di superfici che spontaneamente sono stati dichiarati e messi in regola. Evidentemente l’aria a Fasano è cambiata, certamente in meglio, grazie anche ad un Ufficio Tributi efficiente che risolve i problemi e non li rimanda e di conseguenza è cambiata la disponibilità del fasanese. Noi dobbiamo accogliere le buone intenzioni del contribuente fornendo strumenti per sostenerlo e offrire tutte le facilitazioni possibili».
 
Ipotizzando un totale recupero di tali somme, quanto crede che potrà essere in percentuale la riduzione Tari già per il prossimo anno per i cittadini fasanesi?
 
«Non è facile saperlo in anticipo perché la riduzione Tari dipende da molti fattori tra cui la spesa del 2018. A questo proposito, mi rivolgo ai cittadini spiegando che meno indifferenziato faremo, più soldi avremo a disposizione per le riduzioni. Quest’anno infatti è risultato un aumento dell’indifferenziato e abbiamo dovuto affrontare ulteriori spese sopraggiunte per lo smaltimento. È per far bene non all’Amministrazione ma a tutti quanti noi: se risparmiamo, potremo garantire un’ulteriore riduzione o quanto meno mantenere l’attuale situazione».
 
Si parla di una verifica anche sui pagamenti IMU. Crede possa esserci stata evasione anche in questo caso?
 
«È più difficile che si verifichi perché questi vanno in autoliquidazione. Naturalmente ci saranno controlli anche sull’IMU. Qualcosa sarà sfuggita ma non sarà mai pari alla cifra evasa per la Tari».
 
In merito alla vittoria del ricorso Tricom comunicata ieri mattina, Cisternino ha aggiunto: «Questa vittoria significa mettere un punto alla vicenda e cominciare finalmente a lavorare concretamente in quest’ambito. Purtroppo abbiamo un grosso problema: non abbiamo le basi dati degli anni scorsi. Ci auguriamo che con lo scioglimento di questo nodo, l’Ufficio Tributi possa rientrare in possesso di ciò che gli appartiene e avviare un rinnovamento culturale delle politiche tributarie a Fasano per aiutare famiglie e aziende che ne hanno bisogno».

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Vinci Franco

    Bene e l'inizio dei lavori sulla 172,è per quanto riguarda l'uscita cucine pinto,che provvedimento verrà preso dato che è un uscita e un entrata...

    Mostra articolo