Consiglio comunale, via libera al Bilancio. Cosa ci aspetta dopo il fallimento Tradeco

di Redazione Go Fasano venerdì, 12 ottobre 2018 ore 05:30

Approvata la mozione a prima firma De Mola sul centro storico

FASANO - Si è svolta ieri la seduta del Consiglio comunale iniziata con le comunicazioni del sindaco in merito al fallimento della ditta di smaltimento dei rifiuti Tradeco. E' su questo punto che si è innescata una profonda, lunga e a tratti polemica discussione tra i consiglieri di opposizione, il primo cittadino ed il dirigente Comandante dei Vigili Urbani Fernando Virgilio. E' stato chiarito dunque durante l'assise, con l'ausilio dell'assessore all'ecologia Gianluca Cisternino, che il servizio non dovrebbe subire nessuna interruzione e che nei prossimi giorni si conoscerà il nome della ditta che provvisoriamente "accompagnerà" la città di Fasano fino all'aggiudicazione della gara ponte. Il tribunale di Bari ha infatti nominato la curatela (i curatori fallimentari della ditta) che si sostiuisce ai vertici della società, come prevede la legge, per curare e portare a termine i residui rapporti contrattuali dell'azienda ancora in essere con gli enti locali (tra cui, appunto, Fasano) ed altri eventuali creditori.

Il dirigente Virgilio ha ipotizzato che non si conoscerà il nome del vincitore della gara ponte - scade oggi (venerdì 12 ottobre), tra l'altro, il termine massimo per la presentazione delle offerte - prima della prossima primavera e che tutto ciò dipenderà dai tempi con i quali la commissione - che sarà nominata per valutare i soggetti candidati - aggiudicherà il nuovo appalto. Dure le reazioni da parte dell'opposizione, in maniera particolare da parte del consigliere Raffaele Trisciuzzi, che sottolinea come la città sia "sporca e piena di topi" e che è "raggelante sapere quanto tempo ancora potrebbe passare prima che la situazione si risolva". Fino al nuovo gestore che vincerà la gara ponte il sistema di raccolta resterà quello attuale.

Nulla osta chiaramente, come era prevedibile, per l'approvazione del bilancio consolidato per l'esercizio economico 2017. E' stata ratificta, tra gli altri punti all'ordine del giorno, la deliberazione di giunta comunale n. 181 del 09 agosto 2018, avente ad oggetto “ spiagge sicure – estate 2018”, che ha visto il Comune di Fasano impegnare una somma di 50 mila euro come previsto dal provvedimento adottato dal Ministero dell'Interno. Quest'ultimo punto ha trovato il voto difforme del consigliere Donato Marino che ha votato "no" al contrario di quanto fatto dalla maggioranza, per un mero fatto di "sensibilità personale" e non perchè disapprovi le scelte amministrative in tal senso. Via libera anche ad un debito fuori bilancio di circa 12 mila euro.

Tra le mozioni presentate, è stata approvata ed accolta favorevolmente dalla maggioranza la mozione a prima firma Laura De Mola (e sottoscritta da tutta l'opposizione) circa la riqualificazione e rigenerazione del centro storico. I consiglieri firmatari hanno chiesto l'istituzione di un tavolo di confronto, anche di concerto con le forze dell'ordine, ed hanno rivolto al sindaco la richiesta di impegno per pianificare insieme al Comando dei Vigili Urbani il pattugliamento delle vie del centro antico almeno nelle ore più sensibili. A tal proposito è stata approvata anche la candidatura di Fasano ad un finanziamento di circa un milione e mezzo di euro per la riqualificazione di piazza Mercato Vecchio e di altre zone del nucleo antico.

La seduta è terminata dopo circa 7 ore di Consiglio comunale.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Galasso Cosimo

    Voi pensate sepre a sistemare le strade piu pericolose sono daccordissimo ogni tanto pero fateni un giro fasano ostuni statale 16 ai birdi dellle...

    Mostra articolo