Il Comune di Fasano aderisce a progetto per la valorizzazione del territorio degli ulivi monumentali

di Redazione Go Fasano martedì, 7 marzo 2017 ore 09:09
Approvata una delibera di giunta
 

FASANO – Il Comune di Fasano ha aderito al percorso progettuale per la candidatura del territorio della Piana degli oliveti monumentali di Puglia, promossa dal “Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere tra Torre Canne e Torre San Leonardo” al quale è stato dato mandato  di rappresentare il Comune in tutte le fasi necessarie per “l’iscrizione nel Registro Nazionale dei Paesaggi storici rurali, nei tempi e nei modi fissati dal Ministero delle Politiche Agricole”.
 
 Alcuni anni fa i Comuni di Fasano, Ostuni e Carovigno,  hanno approvato con delibera di giunta l’avvio dell’iter di candidatura della piana degli olivi secolari compresa tra i territori comunali di Fasano, Ostuni e Carovigno come patrimonio mondiale dell’umanità.
 
Nel primo trimestre del 2015 erano state organizzate e attività preliminari con una serie di Workshop per illustrare le tematiche e le modalità di iscrizione alla “Tentative Liste dell’Unesco”, nonché per scegliere in maniera condivisa il nominativo ufficiale della canditura e per costituire un Forum permanente per il sostegno alla stessa.  In appoggio alla candidatura alla Tentative Liste dell’Unesco erano arrivate oltre 200 schede di adesione, di soggetti pubblici e privati, a conferma del motivato interesse territoriale. A seguire nei mesi di marzo e aprile del 2015, era stata presentata e promossa l’attività per la candidatura Unesco presso il Ministero dei Beni Culturali e presso il Ministro delle Politiche Agricole, per concordare modi e attività da implementare per l’adesione  alla Tentative Liste Unesco.
 
Nel frattempo nel 2012 il Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha istituito l’“Osservatorio Nazionale del Paesaggio rurale, delle pratiche agricole e conoscenze tradizionali”, che ha il compito di censire i paesaggi, le pratiche agricole e le conoscenze tradizionali ritenute di particolare valore, di promuovere attività di ricerca che approfondiscano i valori connessi al paesaggio rurale, alla sua salvaguardia, alla sua gestione e pianificazione, anche al fine di preservare la diversità bio-culturale. Inoltre elabora i principi generali e le linee guida per la tutela e valorizzazione del paesaggio con particolare riferimento agli interventi previsti dalla Politica Agricola Comune. Oltre che al paesaggio, il decreto è rivolto alla conservazione e valorizzazione delle "pratiche agricole e delle conoscenze tradizionali", intese come "sistemi complessi basati su tecniche ingegnose e diversificate, basati sulle conoscenze locali espresse dalla civiltà rurale, che hanno fornito un contributo importante alla costruzione ed al mantenimento dei paesaggi tradizionali ad essi associati". Lo stesso Decreto istituisce il "Registro nazionale dei paesaggi rurali di interesse storico, delle pratiche agricole e delle conoscenze tradizionali”. L’iscrizione al Registro nazionale diventa pertanto il primo passo ufficiale per la presentazione della candidatura Unesco e l’iscrizione alla Tentative Liste.
 
Sulla base di ciò e considerato che il territorio della “Piana degli Oliveti di Puglia” è stato giudicato idoneo dalla Commissione nazionale del Ministero e dalla stessa viene richiesto di procedere alla redazione del dossier ufficiale di candidatura, affinché la stessa Commissione possa pronunciarsi ufficialmente sull’inserimento del Paesaggio Agrario degli Oliveti monumentali di Puglia nel Registro nazionale dei Paesaggi Rurali, il Comune di Fasano, insieme ai Comuni di Carovigno, Ostuni e Monopoli, ha aderito al percorso progettuale  per “l’iscrizione nel Registro Nazionale dei Paesaggi storici rurali, nei tempi e nei modi fissati dal Ministero delle Politiche Agricole”.
 
Tempo stimato di lettura: 1’
 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Credevo di essere stato solo a spendere qualche parola per una diversa attenzione a difendere l'ambiente e il decoro urbano che impattano...

    Mostra articolo
  • passiatore giovanna

    Occorre fare qualcosa per educare i cittadini. Altro fenomeno degradente è quello degli escrementi degli animali per tutta la città, soprattutto in...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!