Xylella: l’on. Lavarra interviene sulla autorizzazione al reimpianto degli olivi

di Redazione Go Fasano sabato, 21 ottobre 2017 ore 08:53

“Urge una strategia di protezione al contagio verso Nord”

FASANO – La revoca del divieto di reimpianto di olivi nelle zone colpite da Xylella al centro di un intervento dell’on. Enzo Lavarra, presidente del Parco naturale regionale delle Dune costiere nonché consigliere del Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina.
 
“L'autorizzazione al reimpianto delle coltivar resistenti al batterio restituisce fiducia nella possibilità del futuro olivicolo  del Salento, dando speranza agli olivicoltori che hanno investito a costo di grandi sacrifici in questa prospettiva – dichiara Lavarra -.
Credo doveroso riconoscere ancora una volta che a questo esito ha concorso il ruolo primario di due componenti fondamentali in prima linea sin dal 2013: ricercatori pugliesi e olivicoltori del Salento. E' dalla loro tenace collaborazione, avversata peraltro da ideologie oscurantiste, che ha trovato base utile di riferimento una dialettica negoziale più adeguata fra rappresentanze istituzionali e di governo  italiane e Commissione Europea.
Fino a determinare la flessibilità della Commissione sui reimpianti e sulla salvaguardia dei secolari sani nei 100 metri di raggio dalle piante infette.
Ora uguale logica di sistema deve operare per il sostegno ai campi sperimentali del Salento e alla ricerca.
Altrettanto incisiva e urgente deve essere la strategia di protezione dal contagio  verso Nord – prosegue Lavarra -. In special modo anche per non vanificare le potenzialità derivanti dalla iscrizione della Piana olivetata dei monumentali (Carovigno, Ostuni, Fasano e Monopoli) nel Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici. Piana che costituisce un unicum di paesaggio agrario produttivo nel panorama internazionale.
A questo riguardo mi preme dare atto di quel che ho positivamente ricavato dal più recente incontro con il Prof. Nardone e con i responsabili degli Uffici preposti ovvero che sono allo studio misure specifiche per i secolari della zona di contenimento volte a fare da argine al massimo livello possibile. Misure che saranno operative a breve e che prevedono sostegni finanziari agli olivicoltori per i trattamenti specifici dei secolari, accanto a una più puntale osservanza delle regole già codificate  della condizionalità legate al premio unico. Confido – conclude l’on. Lavarra - che in questo quadro opererà la più ampia informazione e condivisione responsabile delle associazioni professionali e delle istituzioni pubbliche del territorio”. 
 
Tempo stimato di lettura: 40’’

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È rimasta bloccata al Senato perchè non si riuscì a valutare l'ora giusta che doveva stabilire quando si poteva premere il grilletto e chi doveva...

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    L'ultimo ostacolo è stato superato.Ormai la partecipazione,la decisione,la volontà popolare diventano sempre meno determinanti per eleggere i...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!