Inaugurato a Montalbano il “giardino delle farfalle”

di Redazione Go Fasano venerdì, 2 febbraio 2018 ore 08:56

Nel piazzale antistante l’Albergabici del Parco delle Dune costiere

MONTALBANO – E’ stato inaugurato a Montalbano, nel piazzale antistante l’Albergabici e centro visite del Parco delle Dune costiere, uno dei tre "giardini per le farfalle" realizzati dall'associazione Polyxena nell’area del Parco.
 
L'iniziativa è parte del Progetto Radar (Ropaloceri delle Aree Dunali, Agricole e Retrodunali), condotto dall'Associazione Polyxena con il supporto dell'Ente Parco. Il progetto ha previsto la creazione di tre zone di sosta per le farfalle, localizzate presso la "Casa del Mare" del Parco delle Dune, la Masseria "Il Frantoio" e l'Albergabici a Montalbano. Qui, con l'ausilio dell'Agenzia Regionale Irrigazione e Foreste (Arif) di Brindisi, sono state messe a dimora piante nutrici e nettarifere, che permetteranno alle farfalle di trovare fonti di cibo e punti per la riproduzione.
 
Con questa azione di tutela sarà possibile aiutare in maniera diretta la qualità dell'ambiente che ci circonda, garantendo un beneficio a tutto l'ecosistema, uomo compreso. Le aiuole infatti saranno in grado di attirare anche altri insetti utili, come gli impollinatori o i predatori naturali di insetti dannosi. Queste aiuole della biodiversità svolgeranno il loro naturale ruolo di "stepping stones", ovvero degli utili punti di connessione fra i diversi habitat del Parco. Saranno anche un importante sistema per mettere in relazione il Parco, i turisti e le aziende dei diversi tessuti economici che operano in sinergia con l'Area protetta. Alla iniziativa ha partecipato tantissima gente proveniente da ogni parte della Puglia, in molti si sono anche candidati come "Azienda Amica delle Farfalle" e ottenere così gratuitamente la propria aiuola della biodiversità.
 
L'inaugurazione, inoltre, è stata anche l'occasione per presentare la pubblicazione “Ali sulle Dune” (Grecale Edizioni) che illustra le numerose specie di farfalle che è possibile incontrare sui sentieri del Parco. Un utile strumento per far sì che ognuno possa vivere, in prima persona, l'emozione di osservare questi bellissimi insetti in modo ravvicinato, oltre che l'ideale compagno di viaggio del “turista lento” e del “curioso di natura” per una escursione nell'Area protetta.
 
Tempo stimato di lettura: 1’

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    La presenza di Forze dell'Ordine su un vasto territorio è molto limitata e le probabilità che una pattuglia incappi un ladro che sta rubando sono...

    Mostra articolo
  • D'URSO VITO

    richiamatemi , grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!