"Puliamo Fa...Sano!", l'iniziativa dell'Associazione Ecomuseale di Valle d'Itria

di Redazione Go Fasano domenica, 22 aprile 2018 ore 05:55

Protagonisti i piccoli alunni del plesso "Ciaia" del 1° Circolo Didattico "Collodi" di Fasano. LE FOTO

FASANO - Riprendono le attività di sensibilizzazione ambientale organizzate dall'Associazione Ecomuseale di Valle d’Itria con le scuole di Fasano, corpo docente, bambini e genitori compresi. La mattina del 20 aprile le operatrici ecomuseali Vanessa Ammirabile e Marialucrezia Colucci hanno infatti pensato di coinvolgere i più piccoli in una giornata di sensibilizzazione contro l’abbandono dei rifiuti. Questa è stata anche l'occasione per vivere un momento di conoscenza della straordinaria biodiversità, che, con tanta difficoltà, si fa spazio sulle nostre spiagge, troppo spesso sfruttate ad esclusivo uso e consumo del turismo balneare.

Per l’iniziativa erano presenti circa 20 piccoli alunni del plesso “Ciaia” del 1° Circolo Didattico “Collodi” di Fasano, che con le loro insegnanti Antonietta Calderaro ed Annamaria Carparelli, sul litorale di Torre Canne da Lido Zanzara al Lido del Grand Hotel Serena, si sono impegnati nella raccolta di rifiuti di vario genere: tappi, bottiglie, buste, reti e cassette in polistirolo, stoviglie usa e getta, mozziconi di sigarette, materiali solidi, lavorati o trasformati che molto spesso vengono abbandonati sulla costa oppure gettati in mare da navi in transito nell’Adriatico. Non è stata importante la quantità di rifiuti raccolti, bensì la partecipazione dei bambini, che hanno compiuto un gesto concreto, quello di “ripulire”, sporcandosi le mani in prima persona: “un gesto non solo di attenzione all'ambiente, ma parte essenziale di un’ identità che trova nel senso civico il suo massimo fondamento”.

Tutto questo è stato possibile anche grazie al supporto logistico di "Ricicla 2000" di Oronzo Rosato, azienda particolarmente sensibile al tema ambiente (e già partner di questo progetto fin dalla sua prima edizione del 2015), che ha raggiunto personalmente i piccoli in spiaggia per raccogliere le buste prodotte. La sensibilità di bambini di soli cinque anni, che nel gioco comprendono le vere dinamiche dell'ambiente è motivo di orgoglio per le maestre, che hanno creduto in questo progetto. L'Associazione Ecomuseale di Valle d'Itria ringrazia le insegnanti, la scuola tutta ed i genitori che hanno fatto aderire al progetto i bambini, veri protagonisti della giornata.

Tempo di lettura stimato: 50"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Bianco Romano

    Usiamo il giusto linguaggio: i "punti" esistono a basket e a pallavolo, NON a pallamano. A pallamano esistono esclusivamente le RETI

    Mostra articolo