Fasano ottiene ancora una volta le cinque vele di Legambiente

di Redazione Go Fasano sabato, 16 giugno 2018 ore 05:30

Il sindaco Zaccaria ha ritirato ieri mattina a Bari, venerdì 15 giugno, la bandiera che simboleggia l’ambito riconoscimento

FASANO - Fasano ha confermato anche per il 2018 le cinque vele attribuite da Legambiente e Touring Club Italiano alle più belle spiagge d’Italia: il sindaco Zaccaria ha ritirato ieri mattina a Bari, venerdì 15 giugno, la bandiera che simboleggia l’ambito riconoscimento, di cui soltanto diciassette fra località e comprensori in Italia, e appena due in Puglia, possono vantarsi per quest’anno.

Nella nostra regione, infatti, hanno ricevuto la massima valutazione solo l’Alto Salento adriatico (Otranto e Melendugno) e la costa del Parco degli ulivi secolari, di cui Fasano fa parte con Polignano, Monopoli, Ostuni e Carovigno. In particolare, il Parco degli ulivi secolari si è classificato al quinto posto nazionale assoluto: «Le amministrazioni di questo comprensorio – si legge fra l’altro nella motivazione – hanno puntato su mobilità dolce, gestione sostenibile dei rifiuti e del ciclo di tutela delle acque. Degno di nota il sistema di affinamento di Fasano-lago Forcatella, dove le acque reflue vengono riutilizzate in agricoltura.»
 
Piena soddisfazione del sindaco Zaccaria: «Una scelta vincente come quella del lago Forcatella si è rivelata fondamentale per confermare le “cinque vele”: Legambiente ha sottolineato soprattutto la sperimentazione che stiamo conducendo, con finanziamento regionale, per arrivare a produrre acqua potabile dai liquami reflui. Un percorso che potenzialmente ci porterà a rendere potabile tutti i reflui prodotti dalla nostra città. Questo riconoscimento premia quindi la lungimiranza della nostra comunità che ha sposato una  concezione di sviluppo del territorio che ci motiva ancora di più a continuare su questa strada».

Tempo di lettura stimato: 40"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È ormai diventata una frequente alternanza di notizie che ci presentano questa realtà: da una parte c'è chi non ha voglia di perdere l'abitudine di...

    Mostra articolo