Prima Pagina Notizie| Cronaca| Attualità| Politica| Sport| Rubriche| Cultura e Spettacolo| Mediagallery| Eventi|
Cinema e film
martedì, 4 marzo 2014 ore 00:21
“Braccialetti Rossi”: un successo per la Rai e una vetrina per Fasano

Già in programma le riprese della seconda serie della fiction. LE FOTO. 

di Marisa Cassone

FASANO - È andata in onda nella serata di domenica  2 marzo la sesta e ultima puntata della fiction Rai “Braccialetti Rossi” girata  a Fasano con un record di ascolti: 7.231.000 milioni di spettatori e il 25,94% di share. Un record che suggella l’enorme successo della fiction rivelazione dell’anno diretta da Giacomo Campiotti e prodotta da Palomar di Carlo Degli Esposti con Big Bang Media per Rai Fiction.
 
L’ascolto, infatti, ha registrato un crescendo continuo: puntata dopo puntata si è passati dai 5.300.376 (share 20.02%) della prima puntata, ai 7.231.000 milioni (25,94% share) della puntata conclusiva.
 
Un vero e proprio successo, dunque,  quello della serie televisiva apparsa sugli schermi da domenica 24 gennaio e che ha subito appassionato grandi e piccini. 
 
Un successo che vede protagonista la Puglia sia attraverso il finanziamento erogato da Apulia Film Commission che, soprattutto, per il lungo lavoro dei professionisti del comparto audiovisivo impiegati sul set. Apulia Film Commission ha finanziato la fiction da sei puntate con 450mila euro (300mila euro del fondo Apulia National Film Fund e 150mila euro del fondo Apulia Hospitality Fund), per un impatto economico sul territorio pari a 2.035.076,00 euro.
 
 “Braccialetti rossi” è stata girata per diciannove settimane di riprese (delle quali le ultime due in doppia troupe) nel Centro Internazionale Alti Studi Universitari (Ciasu) di Fasano, 1500 metri quadrati trasformati per l’occasione in un ospedale, ma anche allo stadio del nuoto di Bari, alle piscine comunali di Modugno, a Monopoli, a Ostuni e ad Altamura.
 
Sul set in fase di preparazione, sono state impiegate 90 persone al giorno per la costruzione delle imponenti ed articolate scenografie, guidate dallo caporeparto Sabrina Balestra, esperta scenografa pugliese con già all’attivo lavori come “Senza arte né parte” “L'estate di Martino”, “Il primo incarico”, “Marpiccolo” “Galantuomini” e “In grazia di Dio”, l’ultimo film di Edoardo Winspeare. Prezioso anche il lavoro di Gilberto Stendardo, Pellicola d’oro 2012 come Migliore attrezzista per il film “Il villaggio di Cartone” di Ermanno Olmi. 
 
Anche il gruppo di attori pugliesi è stato consistente a iniziare da Antonella Genga e Anna Ferruzzo, affiancate anche da Anna Tarì, Enzo Marchetti, Lidia Cocciolo, Gino Cesaria, Lisa Angelillo, Carla De Girolamo, Marisa Eugeni, Tony Campanozzi, Pietro Cicciriello e Nunzia Antonino. 
 
Ispirata alla serie catalana “Polseres Vermelles”, i cui diritti del remake statunitense sono stati acquistati da Steven Spielberg, la riproposizione italiana unisce il grande romanzo di formazione, la commedia agrodolce del quotidiano e le venature del “teen drama”.  
La fiction è stata scritta dallo stesso regista e dal noto sceneggiatore e regista Sandro Petraglia, già autore di pellicole per i più importanti registi italiani come Nanni Moretti, Gabriele Salvatores, Gianni Amelio, Carlo Mazzacurati, Marco Risi. 
 
Interpreti della vicenda sono sei ragazzi: Carmine Buschini, Brando Pacitto, Aurora Ruffino, Pio Luigi Piscicelli, Mirko Trovato e Lorenzo Guidi. Con loro un cast di noti attori adulti: Laura Chiatti, Michela Cescon, Carlotta Natoli, Giampaolo Morelli, Giorgio Colangeli, Ignazio Oliva, Simonetta Solder, Federica De Cola, Andrea Tidona, Vittorio Viviani, Lele Vannoli, Carmelo Galati, Niccolò Senni e Francesca Valtorta.
 
Una storia semplice ma profonda, forte e speciale come la vita è quella di sei ragazzi Leo, Cris, Vale, Davide, Toni e Rocco che faranno amicizia in uno ospedale e che affronteranno insieme le loro malattie, ma anche gioie e dolori, preoccupazioni e sentimenti. 
 
La loro voglia di vivere, il coraggio e l’amicizia, porterà loro a creare una sorta di club, i “Braccialetti Rossi”, che prende il nome dal braccialetto assegnato al paziente sottoposto ad interventi in sala operatoria. 
 
L’intera serie tv è stata ambientata per la maggior parte a Fasano: l’ospedale infatti è il Ciasu di Laureto e la scuola l’Oratorio del Fanciullo. Numerose volte appare sullo sfondo il panorama di Fasano quando i ragazzi si recano sul terrazzo dell’ospedale e i nostri ulivi campeggiano in diverse scene ambientate invece nel giardino della clinica.
 
Non mancano poi il mare, i Portici delle Teresiane e alcuni scorci del vasto territorio. Una bella vetrina per Fasano che grazie a questa fiction si è fatta conoscere ancor di più a livello nazionale, una sorta di pubblicità che è arrivata dritta anche nel cuore dei ragazzini, tanto che l’app di “Braccialetti Rossi”, scaricabile per smartphone, ha istituito un concorso e messo in palio un week end in Puglia per visitare i luoghi della fiction.
 
Così come concordato nel contratto di concessione tra la Palomar e la Città di Fasano, a seconda dello share che la prima stagione avrebbe registrato, si sarebbe riconfermata o meno la location fasanese per le riprese delle stagioni successive. Quindi, visto il grande successo della fiction Rai, la seconda e la terza stagione quasi certamente saranno nuovamente girate a Fasano a partire, secondo alcune indiscrezioni, dal mese di giugno 2014.
 
Notizie che riempiono d'orgoglio i fasanesi che vedranno ancora una volta le bellezze del territorio trasmesse sul piccolo schermo.
 
 
Tempo stimato di lettura: 3’
 
 

Attribuzione - Non commerciale

   

 

Parole chiave: braccialetti rossi, fiction, rai, riprese, ciasu, successo, share,

 






 

04.03.14 | 17:32

peccato che la rai i titoli di coda li taglia sempre! non è mai uscita una tabella con la scritta fasano e quando aspetti i titoli di coda per vedere dove si è girata leggi appena tre protagonisti. Davvero un gran peccato per la ns. città poteva essere un buon viatico per farci conoscere da una grande platea!

di vito vito

 

 

Leggi anche:
Il Commissario Montalbano potrebbe approdare a Torre Canne
Lo ha dichiarato il produttore della fiction, Carlo Degli Espositi.

 

 

Notizie più lette:
Ennesimo matrimonio da favola nel fasanese
A Savelletri si lavora alacremente in vista dei festeggiamenti che si terranno i primi di settembre. Oltre 800 gli invitati. Imponenti le misure di sicurezza. 
Antonio Conte in vacanza nel fasanese
Cori da stadio per l’ex allenatore della Juventus
Anna Tatangelo in vacanza nel fasanese
Relax per la nota cantante presso Borgo Egnazia.  
Meteo: ecco cosa ci aspetta nel week end
Le previsioni meteo per Fasano e dintorni.
A Fasano le riprese del film “Le frise ignoranti”
Lino Banfi protagonista della pellicola.

 

 

Notizie più discusse:
Anna Tatangelo in vacanza nel fasanese
Relax per la nota cantante presso Borgo Egnazia.  

Antonio Conte in vacanza nel fasanese
Cori da stadio per l’ex allenatore della Juventus

 

 

venerdì 19 settembre 2014

Telefonia, accessori ed assistenza Piò Italia: i nuovi smartphone per l'autunno 2014
Tutte le novità per l'autunno di Piò Italia. La nuova gamma di Smartphone dell'azienda fasanese.
Spazio promozionale



Servizi medici e di assistenza Studio Medico dott. Giacomo Zizzi
Nutrizione umana, diete personalizzate, medicina fisica e riabilitazione, endocrinologia
Spazio promozionale






Abbigliamento e accessori moda Centro Ottico Mangano
Occhiali da vista, occhiali da sole, lenti a contatti garantiti da anni di professionalità ed esperienza
Spazio promozionale






Shopping e acquisti Compra e Vendi - Negozio dell'usato
Compra e risparmi, vendi e guadagni. Scopri come!
Spazio promozionale
Powered by Gosystem