Donato alla Salette un defibrillatore dall' Associazione “Gianni è con noi”

di Redazione Go Fasano venerdì, 23 giugno 2017 ore 07:39

L'apparecchio salvavita è stato donato in ricordo del fasanese ucciso per banali motivi  

FASANO- Circa sei anni fa, il 47enne fasanese Gianni Buongiorno, fu picchiato per banali motivi da due fratelli, in una tragica notte. Dopo la sofferenza e due giorni di coma, il fasanese perse la vita. La famiglia e gli amici di Gianni, successivamente, crearono un'associazione chiamata “Gianni è con noi” e la settimana scorsa in occasione dell'anniversario della morte di Gianni, è stato donato un defibrillatore alla parrocchia della Salette da mettere in Oratorio.

“Desidero ringraziare a nome dell’oratorio e del direttivo la famiglia Bongiorno per questo dono prezioso in occasione dell’anniversario di morte del caro Giovanni- ha affermato il parroco Don Mario Lamorgese- Il defibrillatore è uno strumento utile a salvare una vita nelle situazioni di emergenza. Questo gesto è il segno bello dell’amore per vostro figlio che continua a germogliare in opere di bene nonostante il dolore della sua assenza. Lui dal cielo vede quanto di bello state facendo e prega per voi il buon Dio perché vi faccia sperimentare la bellezza e la bontà del Suo amore. Continuiamo a pregare il buon Dio perché abbia misericordi di Giovanni e per tutti noi perché nei nostri cuori possano germogliare semi di bene, affinché il male e la cattiveria siano eliminati dalla nostra società e i gesti di violenza possano cessare in maniera definitiva, mai più a nessuno accada ciò che ha strappato la vita del caro Giovanni”.

In quell'occaisone è anche stata letta una lettera dei genitori di Gianni, Paolo e Regina. “Carissimo Gianni,sono passati sei lunghi anni da quando non sei più tra noi, tutto è cambiato. La nostra vita si è fermata con la tua, ci è difficile pensare e accettare che tu non sei più tra noi, che la tua vita si è spenta per sempre., e una banale guardata non gradita da due incoscienti. Caro Gianni io guardo il cielo stellato e la stella più luminosa per noi sei tu che illumina la tua anima. Preghiamo per te, guidaci da lassù. La tua cara mamma, papà e tutti i parenti e gli amici”.

 

Tempo stimato di lettura: 30''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Un ottimo gesto di solidarietà,generosità e di piccolo aiuto per uno dei tanti paesi dove, dopo più di un anno,le macerie dell'ultimo terremoto...

    Mostra articolo
  • Panalli Pierpaolo

    Care forze dell ordine forse è meglio che quando trovate queste macchine parcheggiate e rubate vi appostate, sicuramente dopo qualche giorno...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!