Si festeggerà domani ai Portici delle Teresiane la giornata nazionale dell'AIDO

di Redazione Go Fasano sabato, 26 maggio 2018 ore 05:40

L'appuntamento è per domani, domenica 27 maggio, alle ore 18.30

FASANO - Verrà celebrata con una manifestazione ai Portici delle Teresiane, domenica 27 maggio a partire dalle 18:30, la ventunesima giornata nazionale per la donazione di organi, tessuti e cellule. Il Gruppo Comunale AIDO di Fasano, in tale occasione, assegnerà i premi e le borse di studio agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado che hanno partecipato ai concorsi letterali promossi dal sodalizio.

La serata sarà arricchita dall’animazione per bambini del gruppo “Salagadula” e, a partire dalle 21, ci sarà un concerto di musica leggera curato dall’Associazione culturale “Calliope”, che si esibirà con una band e diversi cantanti scelti tra i talenti emergenti del nostro territorio.

«Vogliamo rivolgerci soprattutto ai giovani – commenta la presidente Marisa Sansonetti – ed è per questo che abbiamo pensato di far coincidere la premiazione dei tanti studenti che hanno presentato le loro opere letterarie ad un momento musicale pensato per allietare la serata dei tanti ragazzi che frequentano il cuore della nostra città».

L’evento, patrocinato dalla Città di Fasano, è ormai un appuntamento consueto per l’AIDO, un momento di condivisione con i cittadini del domani e la comunità fasanese per promuovere ulteriormente il messaggio che guida l’operato dell’associazione: “Donare gli organi è un gesto d’amore per la vita”. Nella stessa serata, infatti, sarà distribuito materiale informativo e sarà possibile, in pochi minuti, sottoscrivere l’atto di volontarietà alla donazione degli organi, per entrare a far parte della grande famiglia solidale dei potenziali donatori. 

Tempo di lettura stimato: 30"

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Passiatore Giovanna

    Ci lamentiamo sempre di tutto. Ci sono strade da rifare, scuole da ristrutturare, illuminazione carente ecc.ecc. Però al divertimento non sappiamo...

    Mostra articolo